13 novembre 2019
Aggiornato 02:30
Spagna

Juan Carlos, primi passi con il deambulatore

Il re non potrà camminare senza ausili per diversi mesi. Lo ha annunciato l'ospedale dove il monarca 75enne ha subito l'intervento, l'ottavo dal maggio 2010

MADRID - Il re di Spagna Juan Carlos dovrebbe riprendere a camminare oggi con l'aiuto di un deambulatore, due giorni dopo l'intervento per l'inserimento di una protesi provvisoria all'anca sinistra per una infezione. Lo ha annunciato l'ospedale dove il monarca 75enne ha subito l'intervento, l'ottavo dal maggio 2010.

MEGLIO DEL PREVISTO - Il re sta recuperando «meglio del previsto», si legge nel bollettino emesso dall'equipe chirurgica che lo ha operato all«Hospital Universitario Quiron», alla periferia di Madrid. «Il sovrano è stato in grado di alzarsi e di fare alcuni passi nella sua stanza di ospedale e ieri è riuscito brevemente a rimanere seduto», ha aggiunto. «Durante la giornata di oggi dovrebbe cominciare a camminare con l'aiuto di un deambulatore», ha aggiunto. Secondo lo specialista spagnolo giunto dagli Usa, Miguel Cabanela, il re rimarrà in ospedale da quattro ad otto giorni.
Juan Carlos dovrà subire un nuovo intervento tra otto settimane per l'impianto di una protesi permanente e i sanitari non prevedono che possa camminare senza ausili prima di tre mesi e mezzo dopo quest'ultima operazione.