25 febbraio 2020
Aggiornato 14:00
Cinema italiano

Cetto alla sfida delle primarie

Le fanno il Pd, il Pdl, la Lega, ma le primarie ora si fanno anche al cinema tra i personaggi del nuovo film con Antonio Albanese «Tutto tutto niente niente», la commedia di Giulio Manfredonia che uscirà a Natale, forte del successo di «Qualunquemente»

ROMA - Le fanno il Pd, il Pdl, la Lega, ma le primarie ora si fanno anche al cinema tra i personaggi del nuovo film con Antonio Albanese «Tutto tutto niente niente», la commedia di Giulio Manfredonia che uscirà a Natale, forte del successo di «Qualunquemente». La divertente campagna elettorale nazionale, che toccherà le principali città italiane, partirà sabato 3 novembre alle 15 dalla manifestazione Lucca Comics con l'arrivo del bus elettorale per la visione in anteprima dei messaggi dei tre candidati, Cetto, Frengo e Olfo, e dei loro programmi politici.

VOTAZIONI ONLINE - I tre gireranno l'Italia su un autobus a due piani (fumatori e non fumatori si precisa dalla casa di produzione del film, Fandango con Rai Cinema). I messaggi elettorali invaderanno, cinema, tv, web e ci saranno affissioni straordinarie. I candidati invitano i cittadini a mobilitarsi e a formare comitati spontanei. Tra i punti cruciali dei programmi, Cetto propone «depenalizzazione dei reati, tutti i reati», Frengo la «liberalizzazione e conseguente trionfo di tutte le sostanze leggere e di media corporatura, dal cioccolato fondente al kerosene» e «il fumo libero anche in sala operatoria», mentre il secessionista Olfo «abolizione di province, regioni e dell'Italia intera».
Ma «attenzione», annunciano i candidati, «per votare alle Vere primarie, contrariamente a banali imitazioni messe in piedi da altre forze politiche, basterà un semplice click. Potranno votare tutti: italiani residenti, italiani non residenti, stranieri regolari e irregolari. E' il primo voto politico elettronico in Italia, alle vere primarie si vota online. Le votazioni si terranno dal 3 novembre alla mezzanotte del 21 e il 22 l'Italia avrà il suo candidato premier».