8 dicembre 2019
Aggiornato 19:30

Dolcenera: Ecco le mie passioni

Il sogno da bambina? Non la musica, ma il tennis. Strano a dirsi visto che il soggetto è Dolcenera, la cantante che parla di sé e delle sue passioni in un'intervista a «Io donna». «Sono cresciuta sui campi da tennis. Ho migliaia di papere, di plastica e di peluche»

MILANO - Il sogno da bambina? Non la musica, ma il tennis. Strano a dirsi visto che il soggetto è Dolcenera, la cantante che parla di sé e delle sue passioni in un'intervista a «Io donna». «Sono cresciuta sui campi da tennis. Ero classificata in serie C e sognavo di diventare una campionessa, finché ho avuto un incidente d'auto e ho subito un intervento a una gamba».

HO MIGLIAIA DI PAPERE - Un momento traumatico che ha posto fine ad uno dei suoi obiettivi, come pure un altro leggero spavento è alla base di un suo vezzo: «Ho migliaia di papere, di plastica e di peluche. Ebbi un trauma da bambina, quando ne vidi uccidere una. Per me fu un'autentica tragedia. Da quando lo raccontai anni fa i fan mi hanno sommerso di papere, che oggi sono sparse ovunque in giro per casa».

IN CUCINA MI PIACE SPERIMENTARE - La 35enne cantautrice pugliese, vero nome Emanuela Trane, dice di essere brava e fantasiosa anche in cucina: «Mi piace sperimentare piatti nuovi, ma la mia specialità sono i paccheri con dadolata di pesce spada marinato nel succo di mandarino e lime, e spolverata di trito di buccia di mandarino e olive kalamata. Ma quando sono in tournée, come in questo periodo, il frigo resta desolatamente vuoto: si salva solo il freezer, con le schiacciatine della mamma».