22 settembre 2019
Aggiornato 01:30
Indiscrezione del sito «TMZ»

Arrestata la presunta stalker di Alec Baldwin

La donna è stata bloccata sotto la casa dell'attore a New York. Secondo quanto riportato dal NY Post, la donna aveva già provato a rintracciare Baldwin nella sua seconda residenza, e nei giorni seguenti lo aveva seguito a un evento al Lincoln Center

NEW YORK - La donna di 40 anni accusata di stalking nei confronti di Alec Baldwin è stata arrestata la notte scorsa davanti all'appartamento newyorchese dell'attore americano. Per la terza volta in due settimane, la donna avrebbe cercato di affrontare Baldwin. A rivelarlo è il sito internet americano Tmz, dopo l'annuncio delle forze dell'ordine.

Arrestata sotto la casa dell'attore - Genevieve Sabourin, un'attrice canadese, si è avvicinata alla casa di Baldwin facendo domande al portiere a proposito dell'attore (al momento nella sua altra casa negli Hamptons), che è stato immediatamente contattato. Secondo quanto riportato dal NY Post, la donna aveva già provato a rintracciare Baldwin nella sua seconda residenza, e nei giorni seguenti lo aveva seguito a un evento al Lincoln Center, facendo preoccupare non poco l'attore.
Secondo Tmz, Baldwin avrebbe riferito al portiere di proibire alla donna l'ingresso nel suo palazzo, per poi chiamare la polizia che è accorsa e ha arrestato la stalker. Genevieve Sabourin ha riferito di averlo incontrato mentre lavorava a The Adventures of Pluto Nash nel 2002, ma solo di recente ha iniziato a bombardare Alec di email e messaggi.