6 giugno 2020
Aggiornato 23:30
Dopo sei anni di conduzione di «Zelig»

Incontrada: Dalla tv mi faccio desiderare, e intanto recito

Vanessa Incontrada dice stop alla conduzione tv e per un anno si dedicherà solo alla recitazione. Da domani sera con Alessio Boni su Canale 5 nella fiction «I cerchi nell'acqua»

ROMA - Vanessa Incontrada dice stop alla conduzione tv e per un anno si dedicherà solo alla recitazione: da domani sera, per 4 mercoledì, la vedremo protagonista della fiction «I cerchi nell'acqua», accanto ad Alessio Boni, e intanto ha appena finito di girare per la Rai La vita di Caruso, in cui interpreta la moglie del grande tenore, il soprano Ada Giachetti, «si tratta di un ruolo in costume in un film tv in due puntate in cui la cosa più difficile è stata imparare a parlare livornese» ha spiegato l'attrice a margine della presentazione della fiction Mediaset. Dopo sei anni di conduzione di Zelig la Incontrada è decisa a prendere un'altra strada per ora: «Tornerò a condurre un programma solo quando mi arriverà un buon progetto, quindi so che per ora devo aspettare: devo avere pazienza, ma a volte è meglio farsi desiderare» ha affermato l'attrice. Nei prossimi mesi quindi prenderà parte a due film tv di Mediaset e in ottobre girerà una commedia per il cinema in cui interpreterà la parte di una omosessuale.

Da domani con Alessio Boni su Canale 5 nella fiction «I cerchi nell'acqua» - L'attrice e presentatrice di origine spagnola da domani farà intanto coppia per la prima volta con Alessio Boni ne I cerchi nell'acqua, la fiction diretta da Umberto Marino che coniuga generi diversi, dal mistery, alla storia sentimentale, al giallo. «Mi è piaciuta questa storia perché ci sono la passione, la famiglia, il thriller, il tradimento e un argomento delicato come il paranormale: io interpreto un brutto anatroccolo in una famiglia potente e misteriosa» ha affermato la Incontrada, entusiasta anche del suo compagno di lavoro: «Ho accettato subito quando ho saputo che Alessio era il coprotagonista, e sul set siamo diventati buoni amici» ha confessato.
Boni nella fiction è un fotografo che torna dopo 20 anni nel Paese in cui è nato e si trova al centro di una rete di misteri e di sospetti: «Di solito sono piuttosto diffidente sul genere mistery, ma qui c'è un grande equilibrio tra le varie componenti: mi faceva piacere far parte di questo puzzle» ha detto l'attore.

Per lui il futuro è tra teatro e tv: fino al 5 febbraio sarà in tournée con Gigio Alberti e Alessandro Haber con lo spettacolo Art, poi l'anno prossimo lo rivedremo in televisione, nel film tv «La fuga di Teresa» diretto da Margarethe Von Trotta, in cui interpreta un marito che esercita una terribile violenza psicologica sulla moglie (Stefania Rocca), e poi nel ruolo di Walter Chiari nella fiction dedicata al grande attore scomparso 20 anni fa.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal