22 settembre 2020
Aggiornato 15:30
La replica della tv di News Corporation

Sky: Crediamo in Current Tv ma la loro proposta è inaccettabile

«Offerta non in linea con il mercato e il contesto economico»

ROMA - Sky Italia ha sempre creduto in Current tv. Ma la proposta formulata dalla tv di Al Gore alla scadenza naturale del contratto è secondo Sky inaccettabile. Questa la replica della tv di News Corporation che ricorda come abbia lanciato il canale nel 2008 in esclusiva.

«Una scelta - spiega Sky - dettata dalla convinzione che si trattasse di un canale che arricchiva l'offerta di informazione e di approfondimento della piattaforma, un'offerta che mette a disposizione dei suoi abbonati altri 64 canali di informazione italiani ed internazionali. Questa convinzione è rimasta e, per questo, quando il contratto con Current è giunto alla sua naturale scadenza, Sky Italia ha proposto un rinnovo con un'offerta in linea con il mercato, con il contesto economico e con le performance di Current». Secondo Sky l'offerta formulata è in linea «con quelle in discussione con altri editori nostri partner, tra cui diversi editori italiani».

Il management di Current TV, aggiunge Sky, «ha ritenuto di non rispondere neanche a questa offerta, richiedendo invece un aumento dei corrispettivi da parte di Sky pari al doppio di quelli attuali. Un livello di incremento che nessun altro editore con cui Sky collabora ha mai richiesto a Sky durante gli ultimi anni. Questa scelta ha dunque portato, nostro malgrado, alla decisione di non rinnovare questo rapporto».

Sky sottolinea inoltre che «pur ribadendo l'apprezzamento per la qualità di alcuni dei programmi in onda su Current, la sua performance non è purtroppo in crescita. L'ascolto medio giornaliero di Current TV nel 2011 è stato finora di un totale di 2952 telespettatori, con una perdita del 20% rispetto ai 3.600 spettatori medi del 2010. Se poi si analizza il prime time, purtroppo, tra il 2011 ed il 2010, la perdita di ascolti di Current TV è prossima al 40%».