12 luglio 2020
Aggiornato 18:30
Per presentare l'album «Carovane»

Sergio Cammariere torna in concerto nei teatri italiani

Il tour parte il 27 febbraio dal Teatro Nuovo di Salsomaggiore

ROMA - Sergio Cammariere torna in concerto nei teatri italiani per presentare il suo ultimo lavoro Carovane pubblicato lo scorso ottobre da Emi Music. «Penso che saranno i concerti più belli della mia vita, con Fabrizio Bosso e tutti i musicisti (Amedeo Ariano alla batteria, Luca Bulgarelli al contrabbasso, Bruno Marcozzi alle percussioni e Olen Cesari al violino) suoniamo insieme da 15 anni e si è creata un'intesa unica.

A questo straordinario ensemble - ha dichiarato il cantante e musicista - ho voluto aggiungere le chitarre di un grande maestro come Michele Ascolese che suonerà anche il bouzuki e i suoni etnici della tabla di Sanjay Kanja Banik. Il risultato sarà un perfetto equilibrio tra il jazz e la musica del mondo che darà uno spessore diverso alle canzoni».

Per prepararsi a questi concerti Cammariere è partito per un lungo viaggio in Marocco da Marrakech fino ai Monti Atlas, da lì a Ouarzazate fino a Zagora, la porta del deserto del Sahara.

Un viaggio soprattutto interiore. «Capire il viaggio che fanno le carovane quando partendo da Zagora si spingono sulla strada per Timbuctu in Mali attraversando il deserto è stata un'esperienza unica. Il deserto ti accoglie nel suo silenzio e sotto il suo cielo - spiega - e ti dà la possibilità di ritrovare la parte piu' ancestrale e vera di te stesso».

Il tour parte il 27 febbraio dal Teatro Nuovo di Salsomaggiore (Parma), per proseguire il 2 marzo al Teatro Duse di Bologna, l'11 al Teatro Verdi di Gorizia, il 12 al Gran Teatro di Padova, il 13 al Teatro Politeama di Prato, il 16 al Teatro Carlo Gesualdo di Avellino, il 17 al Teatro Augusteo di Napoli, il 30 al Teatro Smeraldo di Milano e il 6 aprile all'Auditorium Parco della Musica di Roma.