28 gennaio 2020
Aggiornato 00:30
Spettacoli. TV

Paola Perego: «Mediaset mi stima, sono soddisfatta della difesa»

Barbara D'Urso: «In bocca al lupo a Paola per il suo reality»

ROMA - «Non volevo una rettifica della D'Urso, ho voluto capire cosa rappresento per Mediaset e mi interessava una difesa dell'azienda». A chiarirlo è Paola Perego in un'intervista al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni in edicola da domani, nella quale mette fine alle polemiche nate nei giorni scorsi e assicura la sua conduzione del nuovo reality di Canale 5 La Tribù.

La conduttrice aveva infatti scelto di rinunciare alla conduzione del programma in seguito ad una dichiarazione di Barbara D'Urso che ha ritenuto offensiva («I miei figli mi hanno detto: 'Guai a te se accetti di condurre un programma come Buona Domenica'. Quando hanno saputo che avevo accettato ho fatto loro una promessa solenne: vostra madre non si presterà mai alla volgarità«) e in merito alla quale Mediaset non era intervenuta.

«Sono soddisfatta della risposta dell'azienda, che mi ha manifestato, finalmente in maniera pubblica, stima e rispetto - ha continuato la Perego - non so se la D'Urso ce l'ha con me, non la conosco. Di certo non trovo elegante esprimere giudizi sui colleghi, tantomeno se sono nella stessa azienda». Mediaset ha risposto alla richiesta della conduttrice attraverso un comunicato ufficiale in cui ha definito con le parole «eccesso di esternazioni personali» l'intervista della D'Urso per la quale si era offesa la Perego.

Dal canto suo, Barbara D'Urso invia messaggi distensivi attraverso lo stesso settimanale: «Che cosa penso quando penso alla Perego? - ha detto - che da quest'anno mi dovrò svegliare presto ogni domenica per condurre il contenitore festivo di Canale 5. A proposito, in bocca al lupo a Paola per il suo reality», ha aggiunto la D'Urso.

La Perego ha inoltre spiegato come mai, secondo lei, le regine degli ascolti Mediaset sono Maria De Filippi e Barbara D'Urso: «Non sono per niente brava a valorizzare i miei risultati - ha dichiarato - credo che la D'Urso sia brava nelle pubbliche relazioni». In conclusione, la Perego ha detto di non essere entusiasta della scelta di Paolo Brosio come inviato nel reality. «Avrei voluto una donna - ha commentato - come era successo con Paola Barale e Mara Venier. Ma è stata una scelta dell'azienda».