20 ottobre 2019
Aggiornato 18:30

Hamilton: «La Mercedes è la squadra più forte della storia della F1»

C'è orgoglio e volontà di riconfermarsi nelle parole del campione del mondo in carica alla presentazione dell'ultima nata delle Frecce d'argento, la W09

SILVERSTONE – Lewis Hamilton è già pronto al via del nuovo Mondiale di Formula 1: «L'inverno è stato breve, ma mi sembra di non correre ormai da troppo tempo – ammette il campione del mondo in carica – E questo perché ho un fuoco nel cuore: quello di competere e superare gli altri piloti. Amo la costante ricerca della perfezione». L'obiettivo del pilota anglo-caraibico è ovviamente quello di continuare a vincere: «Sarò sempre grato alla Mercedes per questa opportunità. Mi ingaggiarono all'età di 13 anni. Ogni gara, ogni singolo giro che ho fatto in F1 è stato spinto dai loro motori. Far parte integrante del team, tanto da essere il pilota Mercedes più vincente di sempre, è stato fenomenale, e frutto di un lavoro di squadra collettivo. Insieme siamo il gruppo più forte che abbia mai visto e, sono sicuro, di tutta la storia della F1. Sono orgoglioso di essere un anello di questa catena».

Bottas vuole di più
Il primo a portare al debutto la neonata Mercedes W09 è stato il suo compagno di squadra Valtteri Bottas: «Tutto è andato bene sulla macchina e questo è un buon modo di cominciare. Ha reagito bene a tutto ciò che volevo fare e non è venuto fuori nessun problema fondamentale. Per ora è stato solo un collaudo dei sistemi, non un vero test, ma sono già contento». Anche il finlandese, ora che ha preso le misure del team tedesco, punta più in alto: «Alla mia seconda stagione con il team devo pormi un obiettivo più alto. Chiederò a me stesso più costanza durante la stagione, per mantenere lo stesso livello in tutti i Gran Premi. Ho ottenuto le prime pole position e le prime vittorie: ora voglio fare di più».