16 ottobre 2019
Aggiornato 01:00
Wrc | Rally di Finlandia

Incredibile in Finlandia: il debuttante batte i campioni

Appena alla sua quarta gara al massimo livello, il 26enne Esapekka Lappi si aggiudica la sua gara di casa, diventando il sesto vincitore diverso in nove appuntamenti stagionali. E, con il ritiro di Sebastien Ogier, Thierry Neuville (oggi quinto) lo affianca a pari punti in testa al Mondiale

JYVASKYLA – Era solo la sua quarta gara al massimo livello del Mondiale Rally. Ma l'inesperienza non ha impedito al 26enne pilota di casa Esapekka Lappi di conquistare la vittoria nel Rally di Finlandia, con un vantaggio sul traguardo di ben 36 secondi. Neppure il brivido finale, sotto forma della rottura di una ruota nella penultima speciale, ha potuto privarlo della gioia del suo primo successo iridato, il secondo per la sua squadra, la Toyota, diventando così il sesto pilota diverso a salire sul gradino più alto del podio in nove gare stagionali. Per la maggior parte della corsa il suo principale inseguitore è stato il più esperto connazionale e compagno di marca Jari-Matti Larvala, che però sabato pomeriggio, a causa di un guasto elettronico alla sua Yaris, è stato costretto a gettare la spugna quando aveva preso il comando.

Appaiati al comando
Più accesa la lotta a tre per il secondo posto, vinta alla fine dalla Ford di Elfyn Evans che ha ribaltato la situazione di inizio giornata scavalcando gli altri due finnici Juho Hanninen (anch'egli pilota Toyota, al suo primo podio in carriera) e Teemu Suninen, vittima di un incidente nel penultimo scratch ma comunque autore di una prestazione brillante appena al suo secondo rally mondiale. Il sempre costante Craig Breen ha portato la sua Citroen al quarto posto, davanti a Thierry Neuville: per il belga della Hyundai, che in Finlandia non è mai sembrato trovare il giusto ritmo, questo è comunque un risultato prezioso. Approfittando del contemporaneo ritiro del leader di campionato Sebastien Ogier, infatti, Neuville si porta a pari punti con lui in testa alla classifica iridata. E ora si torna tutti sull'asfalto, per la prima volta da aprile: dal 17 al 20 agosto via al Rally di Germania.