18 settembre 2019
Aggiornato 00:30
Verso Rio 2016

A Copacabana gli anelli olimpici sono di plastica riciclata

Un progetto nelle scuole per trasformare rifuti in arte. Per comporre gli anelli sono stati utilizzati 65 chili di plastica recuperata da bottigliette d'acqua riciclate.

RIO DE JANEIRO - Sono alti tre metri e larghi sei. Sono i classici anelli olimpici colorati. Ma quelli presentati sulla spiaggia di Copacabana a Rio de Janeiro sono composti di materiale riciclato. «Sono stati utilizzati tre materiali - spiega l'artista Elisa Brasil - Innanzitutto, metallo riciclato. Lo strato esterno del lavoro è poi fatto di materiale industriale. All'interno di bottiglie di plastica».

Dare un senso ai rifiuti
L'opera è stata realizzata grazie a un progetto che ha coinvolto le scuole della città che ospita i Giochi olimpici. «Abbiamo lavorato con gli studenti del centro di Rio. Abbiamo anche fatto workshop sull'uso della plastica in Brasile e in tutto il mondo - spiega l'artista Eric Fuly - Hanno portato rifiuti di plastica da casa e sono stati invitati a partecipare q questa idea creativa per dare un nuovo significato alla materia prima. Dare un senso ai rifiuti e trasformarli in arte».
Per comporre gli anelli sono stati utilizzati 65 chili di plastica recuperata da bottigliette d'acqua riciclate.