27 giugno 2019
Aggiornato 15:30
Calcio | Juventus

Paolo Dybala: «Resto alla Juve, spero con chi ci faccia vincere tutto»

La stoccata è dedicata a Max Allegri, tecnico col quale ha vissuto un ultimo anno piuttosto travagliato: «La cosa più importante è vincere»

Paulo Dybala
Paulo Dybala ( ANSA )

ROMA - «Ho parlato con la società. Sanno cosa voglio, Paratici sa che voglio continuare a giocare nella Juve. Poi non dipende solo da me, il club farà le sue scelte anche in base al nuovo allenatore». Così Paulo Dybala, ospite a un evento del main sponsor bianconero a Milano. Una presa di posizione chiara, una dichiarazione d'amore verso i colori bianconeri: «L'Inter? Io ho molto rispetto per questa maglia e questi tifosi, parlo solo della Juve perché mi sembrerebbe una mancanza di rispetto fare diversamente».

Un tecnico capace di farci vincere tutto

La stoccata è dedicata a Max Allegri, tecnico col quale ha vissuto un ultimo anno piuttosto travagliato: «Tutti abbiamo salutato e ringraziato Allegri per quello che ha fatto per noi, è stato l'unico allenatore che ho avuto qui, gli auguro il meglio. La cosa più importante è vincere, lo dice la società e lo dicono i miei compagni. E' ovvio poi che tutti i tifosi vogliono vedere un bel calcio e ci sono tanti allenatori in grado di farlo. Toccherà alla società scegliere il nuovo tecnico, speriamo sia uno forte capace di farci vincere tutto».

Ronaldo e Messi

Restare alla Juve significa continuare a giocare con Cristiano Ronaldo: «E' stata una bellissima esperienza giocare con lui, ho la fortuna di giocare con i due fenomeni più importanti ed è difficile spiegarlo». Il riferimento era chiaramente a Leo Messi, suo compagno con l'Argentina. E a proposito della Nazionale, Dybala ha concluso parlando della Coppa America: «E' molto importante noi, speriamo di poter fare una coppa molto bella per portare il trofeo nel nostro Paese».

Allegri: «Domani una bella partita, poi tutti al mare»

«Vi dico la formazione di domani: Pinsoglio, Caceres, Rugani, Chiellini, De Sciglio, Cuadrado, Emre Can, Bentancur, Pereira, Dybala e Kean». Ultima da tecnico della Juventus per Massimiliano Allegri e alla vigilia del match con la Sampdoria snocciola la formazione. «Vi ringrazio tutti - continua l'allenatore toscano - ci salutiamo. Ronaldo? Non viene, deve riposare perché ha la Nazionale ed è giusto che giochino gli altri. Alcuni sono squalificati, Cancelo e Mandzukic si sono rifatti il naso. Douglas Costa lo rivedrete il prossimo anno. Spinazzola ha un problema al flessore ma domani lo valuteremo. Andiamo da fare una bella partita che bisogna finire in bellezza, contro una squadra che ha fatto un bellissimo campionato e va dato atto a Giampaolo per il lavoro fatto. Poi andiamo al mare, prendiamo un po' di sole, mi hanno informato di mettere la crema protettiva che se no prendo l'insolazione e mi rincoglionisco ancora di più di quello che sono. Crema protezione 50? Va bene».