16 novembre 2018
Aggiornato 16:30

Aprilia inizia bene il weekend MotoGP di Motegi

Nel corso della prima sessione, corsa su pista asciutta, Aleix Espargaró ha agganciato la top-10 con il tempo di 1'46.126
Aprilia inizia bene il weekend MotoGP di Motegi
Aprilia inizia bene il weekend MotoGP di Motegi (Aprilia Racing)

MOTEGI - E' iniziato con il piede giusto il weekend di Aprilia a Motegi, in vista del GP del Giappone di domenica prossima. Nel corso della prima sessione, corsa su pista asciutta, Aleix Espargaró ha agganciato la top-10 con il tempo di 1'46.126, mentre il compagno di squadra Scott Redding ha fatto segnare un buon dodicesimo crono in 1'46.854.

La seconda sessione è iniziata con pista umida, condizione non ideale e ininfluente dal punto di vista della classifica. Nessuno infatti è stato in grado di migliorare i rilievi mattutini, con diversi piloti (Aleix compreso) rimasti ai box per l'intera durata delle prove. Scott Redding è entrato in pista nella parte finale della sessione, montando gomme da asciutto visto il miglioramento progressivo dell’asfalto. L’inglese ha subito trovato un buon feeling con la RS-GP in condizioni di aderenza non perfette conquistando un bel secondo posto nella classifica del turno.
La lotta per l'ingresso diretto alla seconda qualifica riprenderà domani con le FP3.

ALEIX ESPARGARO' - «Sono contento di essere in top-10 perché se domani dovesse piovere o comunque la pista non fosse in condizioni perfette questo significherebbe l'accesso diretto alla Q2. Nel complesso mi sono sentito bene in sella, la stabilità in frenata è sempre stata una qualità della moto 2018 e qui è una caratteristica piuttosto utile. Nelle FP2 non aveva senso uscire con le rain e non era utile girare con le slick, quindi abbiamo deciso di rimanere al box».

SCOTT REDDING - «Sono rimasto sorpreso dalle prestazioni di questa mattina. Ho avuto un buon feeling da subito, ho anche commesso un paio di errori che mi sono costati qualche decimo sul giro. Dopo Aragon ho fatto un passo avanti per quanto riguarda la confidenza con la RS-GP, so che sarà difficile ripetersi domani specialmente sull'asciutto ma continueremo a lavorare in ottica gara. Nelle FP2 non volevo sprecare gomme da bagnato, quindi ho aspettato che la pista asciugasse e devo dire che mi sono proprio divertito a guidare in quelle condizioni».