24 ottobre 2019
Aggiornato 02:00

Bezzecchi non perde un colpo: davanti pure al Montmelò

Leader del Mondiale della categoria inferiore a sorpresa, il pilota italiano si conferma competitivo anche a Barcellona, con il miglior tempo nel venerdì di libere

BARCELLONA – Per il leader del Mondiale Marco Bezzecchi il Gran Premio di Catalogna non è cominciato certo con il piede giusto: per colpa di qualche problema alla moto e di una piccola caduta, nella prima sessione di prove libere il tempone non è infatti arrivato. Ma, una volta aggiustata la scelta di gomme e apportato qualche cambiamento tecnico, la sua risalita verso le prime posizioni è stata rapida: già nel secondo turno del pomeriggio il giovane italiano si è riportato al comando, con 55 millesimi di vantaggio sul suo compagno di squadra alla PrüstelGP, Jakub Kornfeil.

Incontentabile Marco
«La prima giornata non è iniziata così bene – racconta Bezzecchi – Ho incontrato molti problemi alla moto e sono anche caduto. Eravamo partiti con la gomma dura, ma alla fine sono passato alla media e mi sono immediatamente trovato meglio. Ho staccato dei tempi abbastanza buoni, anche se non troppo veloci perché sono stato rallentato da alcuni avversari, ma alla fine il tempo è stato ottimo. Rimangono ancora alcuni problemi ma cercheremo di risolverli domani».

Gli altri azzurri nei dieci
Per quanto riguarda gli altri italiani, da sottolineare anche il quarto tempo di Niccolò Antonelli, con la migliore delle Honda, quella della Sic58 Squadra corse, staccato di appena 117 millesimi dalla vetta: «Bello il circuito di Barcellona riasfaltato: diciamo anche che il nuovo manto ha permesso anche di avere meno problemi con l'assetto perché ci sono molti meno avvallamenti – spiega Nicco – Sono contento per il lavoro che abbiamo fatto: siamo un po’ lenti in fase di entrata in alcune curve, in particolare alla 4 dove devo ancora trovare il punto di corda. Nel secondo turno mi sono migliorato in generale, sono stato praticamente primo fino al giro lanciato finale dove ho incontrato traffico. Sono molto contento comunque, il quarto posto finale di giornata mi soddisfa: rimane l’obiettivo di migliorare l’entrata in curva, ma domani ci proviamo». Nelle prime dieci posizioni trova posto anche Niccolò Bulega. Il giovane pilota dello Sky Racing Team VR46 continua i suoi progressi: dopo un ottimo secondo posto al mattino, si ferma a poco più di quattro decimi di distacco dai primi: «Sono molto contento, oggi siamo stati davvero competitivi – commenta lui – Rispetto alle altre gare, abbiamo fatto un gran cambiamento e sono riuscito a guidare come volevo. Peccato per il traffico nel mio ultimo tentativo, ma domani abbiamo tutto il potenziale per fare bene».