27 giugno 2019
Aggiornato 10:30
Formula 1

Raikkonen accusato di molestie, ma lui denuncia: «Mi ricattano»

Una ragazza canadese sostiene che il campione della Ferrari le abbia toccato il seno in un bar. Kimi, però, smentisce e sporge denuncia per estorsione

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen ( Ferrari )

MONTREAL – Una brutta vicenda, quella che risale a due anni fa ma è emersa solo oggi, vede protagonista Kimi Raikkonen: il campione finlandese della Ferrari ha infatti rivelato di aver denunciato una giovane ragazza canadese per molestie ed estorsioni. Tutto è nato da un episodio avvenuto nel corso del weekend di gara del Gran Premio del Canada 2016, quando Iceman andò in visita al locale Velvet Speakeasy di Montreal.

Versioni contrastanti
Proprio lì lavorava la donna, di cui non è stata resa nota l'identità, che racconta di essere stata molestata dal pilota, che le avrebbe toccato il seno. La barista ha poi raccontato il caso sul suo blog personale, pur senza mai menzionare il nome di Raikkonen: «Pensavo che un nome come il tuo avrebbe messo in avvertimento la stampa, e non volevo provocare problemi», ha scritto lei nel febbraio scorso. Peccato che Kimi replichi che questo episodio non sia mai avvenuto, e che sia stata la stessa ragazza ad inventarsi tutto allo scopo di ricattarlo: in cambio del suo silenzio, infatti, la giovane canadese gli avrebbe chiesto una cifra a sette zeri. Proprio con l'obiettivo di dimostrare la sua innocenza, Raikkonen ha assoldato una società di investigazione privata per raccogliere tutte le prove sul caso. E nel frattempo, rivela il quotidiano canadese LaPresse, è partita anche la denuncia da parte del ferrarista alla polizia di Montreal. Cosa accadrà ora tra una settimana, quando è in programma proprio il Gran Premio in Canada?