23 ottobre 2019
Aggiornato 11:30

Ducati verso l'Inghilterra: dove Melandri ha già vinto e Davies gioca in casa

Questo weekend a Donington si corre la sesta tappa stagionale del Mondiale delle derivate di serie: il fattore campo è a favore del gallese, il palmares dell'italiano

DONINGTON – Reduce da due podi in altrettante gare ad Imola, il team Ducati è pronto ad affrontare il sesto round stagionale del campionato mondiale Superbike, che questa settimana farà tappa a Donington (Regno Unito). Sullo storico tracciato del Leicestershire, che nel 1988 ha ospitato la prima gara in assoluto del Mondiale delle derivate di serie, Chaz Davies è ancora alla ricerca del primo successo in Superbike. «Donington è una pista che mi piace, e l'atmosfera è fantastica perché in un certo senso è la mia gara di casa e, con tanti piloti del Regno Unito a lottare per le prime posizioni in Superbike, il tifo della gente si fa sentire – commenta il gallese – Vi ho corso la prima volta nel 1999, ottenendo dei bei risultati nelle classi minori ma non ancora in Superbike. Ci siamo progressivamente avvicinati ai nostri rivali su questo tracciato, migliorando di anno in anno, quindi l'obiettivo è di fare un altro passo avanti per coronare degnamente il fine settimana».

Buon palmares
Marco Melandri, invece, può vantare due vittorie, anche se l'ultima risale al 2012: anche per lui, in vista del giro di boa del campionato, l'obiettivo prefissato è di battere i principali rivali in classifica ed accorciare le distanze. «La pista di Donington mi piace molto e in passato vi ho ottenuto dei bei risultati – afferma Macio – Non è stato questo il caso lo scorso anno, ma allora eravamo appena entrati in un momento di difficoltà mentre oggi siamo più consapevoli dei nostri punti di forza e degli aspetti da migliorare. Pare che il meteo potrebbe essere clemente, il che è un buon punto di partenza, ed anche il nostro pacchetto è sempre più a punto, anche se i nostri diretti rivali sembrano essere migliorati ancora. Nei test al Mugello abbiamo avuto alcune conferme importanti, non vedo l'ora di tornare a gareggiare».

Giovane in crescita
Michael Ruben Rinaldi, in progressiva crescita e due volte settimo ad Imola, sarà nuovamente in pista con i colori dello Junior Team. «Con tre round alle spalle, io e la squadra abbiamo accumulato sempre più esperienza – dichiara il giovane italiano – Imola ha rappresentato un altro weekend positivo, ed ora andiamo a Donington, una pista che mi piace, con più dati a nostra disposizione e l'obiettivo di avvicinarci ulteriormente ai migliori. Il nostro livello è in crescita e dobbiamo semplicemente continuare su questo percorso, lavorando soprattutto sul passo gara. Sono fiducioso». Dopo cinque round, Davies (162 punti) e Melandri (131 punti) sono rispettivamente secondo e quarto in campionato, mentre Rinaldi (39 punti) è dodicesimo. Il Mondiale Sbk tornerà in pista venerdì a partire dalle 9:45 locali per la prima sessione di prove libere.