22 settembre 2018
Aggiornato 16:30

Melandri riporta la Ducati davanti a tutti nelle prove libere

Macio più veloce di tutti nel venerdì ad Alcaniz: «Abbiamo lavorato tantissimo per risolvere i problemi dello scorso weekend, e la moto era molto più stabile»
Marco Melandri entra nei box della Ducati durante le prove libere ad Aragon
Marco Melandri entra nei box della Ducati durante le prove libere ad Aragon (Ducati)

ALCANIZ – Il team Ducati è tornato in pista ad Aragon (Spagna), prima tappa europea del campionato mondiale Superbike 2018 dopo la partenza oltreoceano in Australia e Thailandia. Sul tracciato alle porte di Alcañiz, Marco Melandri ha siglato il miglior tempo provvisorio nelle prove libere del venerdì in virtù di un 1:50.562. Il ravennate, come la maggior parte dei piloti, ha realizzato la sua prestazione migliore nel corso delle seconde prove libere, in condizioni di asfalto asciutto, mentre la prima e la terza sessione sono state contraddistinte da pioggia a tratti e poca azione in pista. «Abbiamo lavorato tantissimo per risolvere i problemi incontrati a Buriram, ed oggi la moto era molto più stabile – racconta Macio – Ci restano delle verifiche da fare, ma il feeling è migliorato molto. Il meteo ha complicato un po' la giornata perché siamo partiti col bagnato mentre nella seconda sessione le condizioni erano ideali, e poi nel pomeriggio la pista era chiazzata. Quindi, domani dovremo scommettere un po' con l'assetto e soprattutto la scelta delle gomme, perché c'è tanta differenza tra la morbida e la media. Comunque penso che potremo essere competitivi».

Davies ai piedi del podio
Chaz Davies, già vincitore sei volte sulla pista spagnola, ha effettuato prove comparative per valutare gli pneumatici a disposizione, realizzando nella seconda sessione di prove libere un miglior giro personale in 1:51.125, che gli è valso la quarta posizione. Sia Davies che Melandri hanno così ottenuto l'accesso diretto alla Superpole 2. «Il meteo instabile ci ha leggermente rallentato, ma nelle seconde libere siamo riusciti a mettere insieme un buon numero di giri, con riscontri positivi – spiega Chaz – Stiamo cercando di migliorare la stabilità, ed abbiamo fatto alcune modifiche all'assetto per il terzo turno ma sfortunatamente un problema all'ultimo minuto ci ha impedito di girare nelle prime fasi, quando la pista era ancora asciutta. Comunque sono piuttosto fiducioso della direzione che abbiamo imboccato, in passato abbiamo corso con assetti simili qui, con ottimi risultati. La quarta sessione sarà molto importante. Mi aspetto una bella battaglia».

Debutta il giovane
Debutto positivo nella categoria per Michael Ruben Rinaldi con lo Junior Team. L'italiano ha chiuso la giornata di apertura con un 1:51.954 che gli è valso l'undicesima posizione. Il team Ducati e lo Junior Team torneranno in pista sabato 14 alle 8:45 per la quarta sessione di prove libere in vista di Superpole e gara-1, con partenza fissata per le ore 13 locali. «Sono abbastanza contento di questa prima giornata, il bilancio è positivo – conclude Michael – Siamo partiti bene sul bagnato ed anche nella seconda sessione il feeling con la moto era buono. Nel pomeriggio purtroppo la pioggia ci ha rallentato un po', ma sono fiducioso che miglioreremo ancora. Voglio innanzitutto entrare in Superpole 2 e giocarmela coi grandi».