13 dicembre 2018
Aggiornato 10:00

Milan-Torino: questa sera in palio la Primavera Tim Cup

Tutti a San Siro per sostenere il Milan che avrà il compito di ribaltare il risultato negativo incassato sette giorni fa al Filadelfia.
Il maestoso stadio San Siro
Il maestoso stadio San Siro (ANSA)

MILANO - Cancelli di San Siro aperti alle 19.30 per accogliere i tifosi pronti ad assistere alla finale di ritorno della Primavera Tim Cup, in programma tra Milan e Torino con calcio d’inizio alle 20.30. Un match che parte ad handicap per i rossoneri, usciti malamente sconfitti dal match d’andata allo Stadio Filadelfia, dove i granata hanno vinto per 2-0.
Il Milan di mister Lupi, subentrato a Gattuso al momento della promozione di Rino sulla panchina della prima squadra, è pronto all’impresa, consapevole che un successo in Coppa Italia sarebbe un viatico importante anche per il prosieguo della stagione in campionato. Oltre al fatto che rappresenterebbe un esempio significativo per la squadra dei grandi che contenderà invece alla Juventus la Tim Cup 2017-18, nella finale dell’Olimpico il 9 maggio.

Obiettivo remuntada
Indispensabile cambiare registro rispetto al confronto di appena 7 giorni, disputato certamente non con un piglio brillante dal Milan. Alessandro Lupi, ai microfoni di Milan Tv, ha presentato così la sfida: «C'è la voglia di fare una gara propositiva e proveremo a ribaltare tutto. GIà essere arrivati a fare una finale è una grande gratificazione, ma siamo qui e ci manca ancora un tempo. La prima metà non è andata benissimo, ora dobbiamo cambiare le cose. Di certo non ci deve mancare il coraggio, poi serviranno lucidità ed attenzione. Ho il dovere di far crescere questi ragazzi per renderli professionisti».

Mastour in panchina
Per quanto riguarda la formazione, i rossoneri dovrebbero cambiare poco rispetto all’andata, schierandosi con un 4-3-3 molto offensivo per tentare di ribaltare il risultato della gara d’andata. Nessun dubbio in difesa, mentre a centrocampo, con Pobega squalificato, scenderanno in campo TorrasiBrescianini, ed El Hilali  dal primo minuto. Probabile panchina invece per Mastour, dopo la prestazione opaca del Filadelfia.
MILAN (4-3-3): Guarnone; Bellanova, Gabbia, Bellodi, Campeol; Brescianini, El Hilali, Torrasi;  Dias, Tsadjout, Forte. All. Lupi
TORINO (4-4-2): Coppola; Gilli, Ferigra, Capone, Fiordaliso; Kone, Adopo, D’Alena, Oukhadda; Rauti, Butic. All. Coppitelli