Sport | Serie A

Milan: Yonghong Li scrive ai tifosi

«Un anno da presidente: torniamo grandi», è il titolo della lettera scritta dal numero uno del Milan Yonghong Li al popolo rossonero. L’occasione è il primo anniversario della presidenza cinese.

Il presidente del Milan Yonghong Li
Il presidente del Milan Yonghong Li (ANSA)

MILANO - In occasione del primo anniversario di presidenza cinese, il proprietario dell’Ac Milan Yonghong Li ha scritto una lettera celebrativa dedicata al popolo rossonero:

«Cari tifosi,
Sono molto emozionato di festeggiare il nostro primo anno insieme.
Molte cose sono successe in questi dodici mesi. La scorsa estate abbiamo finalizzato con vera passione l’investimento finanziario più importante nella storia del Club, dando vita a un team giovane, talentuoso e ambizioso, guidato da Rino Gattuso, un allenatore passionale e carismatico. Un tecnico che gode della mia stima incondizionata, del supporto della dirigenza, di tutte le persone del Milan e, ne sono sicuro, dei tifosi rossoneri di tutto il mondo.
Abbiamo affrontato un percorso ricco di sfide, la strada fatta quest’anno non sarebbe stata possibile senza il contributo di ogni singolo dipendente del Club e di questo ve ne sono molto grato. Colgo l’occasione per sottolineare ancora una volta che stiamo dedicando tutte le nostre energie a questo progetto di crescita del Milan. Certamente abbiamo ancora della strada da fare per raggiungere i nostri obiettivi e per riportare il Club lì, dove merita di essere: ai vertici del calcio europeo.
Mentre stiamo celebrando questo primo anno positivo, sappiamo che questo è solo l’inizio del nostro progetto di rendere il Milan stabile e vincente, un progetto che porteremo avanti puntando sempre all’eccellenza e nel pieno rispetto di tutti gli impegni finanziari assunti. La vostra passione, la nostra passione, saranno la nostra ispirazione quotidiana.
"Le stelle sono la nostra destinazione»
. Grazie a tutti voi per il sostegno dimostrato a questa squadra giovane e ricca di talento, insieme possiamo raggiungere qualcosa di veramente speciale.

Forza Milan!»