23 settembre 2019
Aggiornato 09:00

Bagnaia è già da podio, ottimo esordio per Fenati

Pecco chiude la prima giornata di prove libere della stagione al terzo posto. Bene Baldassarri, quinto, e Marini, ottavo. Romano debutta ed è subito decimo

DOHA – Si apre positivamente il weekend del GP del Qatar per lo Sky Racing Team VR46. Francesco Bagnaia conferma quanto di positivo fatto nel pre-campionato ed è uno dei protagonisti di giornata. Pecco, al lavoro per sciogliere gli ultimi dubbi sulla gomma per la gara, rompe la barriera del 2:01 e con un miglior tempo sul giro di 2:00.985 è terzo nella combinata dei tempi a soli 53 millesimi di distacco da Alex Marquez, primatista al termine del venerdì (2:00.932). «Considerate le temperature, abbiamo potuto sfruttare a pieno solo la seconda sessione – spiega il pilota torinese – Purtroppo, per come è strutturato il programma del weekend, la prima e la terza sessione sono poco utili in ottica gara. Detto questo, sono molto contento del lavoro e del ritmo. Quanto fatto nei test sta dando i suoi frutti e domani scioglieremo gli ultimi dubbi sulla gomma per domenica».

Gli altri italiani
Quinto posto per l'altro italiano Lorenzo Baldassarri, del team Pons, ma è buona anche la prestazione di Luca Marini: all’esordio con i colori dello Sky Racing Team VR46, dopo le prime due sessioni di lavoro, ottavo posto per lui con il tempo di 2:01.317. «Sono davvero contento di essere tornato in sella alla mia moto – commenta il fratello minore di Valentino Rossi – Una prima giornata di duro lavoro, ma molto positiva. Abbiamo confermato le buone sensazioni dei test e siamo scesi in pista con un’ottima base. È sempre importante partire bene il venerdì per poi continuare a crescere nel weekend. Dobbiamo affinare la strategia sul consumo della gomma, qui abbiamo una mescola più dura rispetto al passato, ma ci stiamo adattando. Continueremo a lavorare sul passo gara, ma siamo soddisfatti».

Alla faccia dell'esordiente
Ottimo anche il debutto assoluto di Romano Fenati nella classe di mezzo. In grande forma fisica e mentale, fa segnare subito il terzo tempo, nella prima sessione, dopo essere stato in vetta a pochi minuti dalla fine del turno. Il pilota di Ascoli trova conferma anche nella seconda sessione, e chiude la top ten in 2:01.409, a soli 0.477 secondi dalla vetta. «Sono soddisfatto di questa prima giornata – conclude il portacolori del team Snipers – Mi sento davvero bene sulla moto e stiamo facendo un gran lavoro con la squadra. Abbiamo ancora margini di miglioramento, specie in frenata e domani lavoreremo per avvicinarci alla vetta».