23 settembre 2018
Aggiornato 12:00

Marquez riparte proprio da «una delle piste più difficili»

La stagione della difesa del suo Mondiale numero sei inizia domenica a Losail, un circuito che non si è mai rivelato particolarmente favorevole alla Honda
Marc Marquez in sella alla sua Honda durante i test in Qatar
Marc Marquez in sella alla sua Honda durante i test in Qatar (MotoGP)

DOHA – A pochi giorni dall'inizio del Motomondiale con il via il 18 marzo in Qatar, il campione del mondo in carica Marc Marquez scalda i motori pronto a partire per una nuova avventura. Sulla carta è lui il favorito d'obbligo, l'uomo da battere: sei volte iridato, quattro delle quali nelle ultime cinque stagioni di MotoGP. Ma di solito il circuito di Losail non si è mai rivelato particolarmente favorevole alla sua Honda. Per lui, dunque, si presenta già un primo dilemma: aspettare piste migliori o iniziare all'attacco la sua difesa del titolo? «Ci sono diversi piloti già molto veloci, in appena 2-3 centesimi – dichiara il Cabroncito – Quindi mi aspetto una gara emozionante. Domenica tutto può succedere». Lo spagnolo si dice «davvero felice che la prima gara sia finalmente arrivata. Sembra che sarà una stagione molto competitiva. Abbiamo lavorato bene durante i test invernali e ora non vedo l'ora di iniziare. Il Qatar è unico rispetto alle altre gare del calendario e siamo consapevoli che non è uno dei circuiti più facili per noi. Durante il test ci siamo concentrati per cercare di avvicinarci il più possibile al ritmo dei nostri avversari con le gomme usate, e al momento non siamo così lontani».

Dall'altro lato del box
Con Marquez pronto a partire anche il suo compagno di squadra Dani Pedrosa: «Arriviamo al primo Gran Premio dopo un intenso pre-campionato che ci ha visto fare un sacco di lavoro. Sembra che questo sarà un anno con molti candidati al podio. I piloti sono stati molto competitivi, così come i produttori. Motivo in più per essere concentrati e dare il massimo da subito. Non vedo l'ora di salire in moto, venerdì».

(da fonte Askanews)