29 marzo 2020
Aggiornato 14:30
MotoGP

Nuova Honda, stesso obiettivo: il titolo mondiale

Il team campione in carica presenta la sua moto e la sua livrea 2018 in Indonesia. E non si nasconde: anche quest'anno punta dritto al bersaglio grosso

Le nuove Honda Rc213V con i due piloti Marc Marquez e Dani Pedrosa, il direttore Hrc Tetsuhiro Kuwata e il team principal Alberto Puig
Le nuove Honda Rc213V con i due piloti Marc Marquez e Dani Pedrosa, il direttore Hrc Tetsuhiro Kuwata e il team principal Alberto Puig

GIACARTA – La nuova versione della Rc213V l'avevamo già vista in pista in occasione delle prime due tornate di prove pre-campionato, dove tra l'altro è emersa ancora una volta come la moto da battere. Ma la livrea ufficiale 2018 della Honda è stata svelata solo oggi, in occasione della cerimonia di presentazione, che per il quarto anno consecutivo è stato organizzato a Giacarta, in Indonesia: un mercato chiave per la casa di Tokyo e per il motociclismo in generale.

Elevate ambizioni
Il team non nasconde che il suo obiettivo è puntato in alto, e del resto come potrebbe: si ripresenta al via del prossimo Mondiale da campione in carica e in uno stato di forma tuttora invidiabile per tutto gli avversari. «I primi due test invernali sono andati piuttosto bene – ammette l'iridato uscente Marc Marquez – Lavoreremo sodo anche in Qatar per mettere insieme tutto il pacchetto ed essere pronti alla prossima stagione. Vogliamo lottare al vertice anche quest'anno e mettere in scena un bello spettacolo per i nostri tifosi qui e nel resto del mondo». Gli fa eco il suo compagno di squadra Dani Pedrosa, che completa una coppia di piloti invariata: «Finora tutto sembra andare piuttosto bene, anche se comprenderemo meglio il nostro livello solo in Qatar, dove le condizioni saranno piuttosto diverse. Sono orgoglioso di iniziare un'altra stagione in Honda e pronto a dare il 100% per cercare di lottare là davanti».

Nuovo boss
Cambia invece il team principal: dopo l'annuncio del ritiro del nostro Livio Suppo, quello di oggi è stato il primo evento ufficiale che ha visto nel suo nuovo ruolo Alberto Puig. «Siamo fiduciosi di poter di nuovo lottare per il titolo, perché i nostri ingegneri in Giappone hanno profuso un grande sforzo quest'inverno e i nostri piloti sono pronti – ha dichiarato – Sappiamo che anche i nostri concorrenti saranno forti, e che hanno compiuto dei passi avanti, ma ci aspettiamo comunque una stagione emozionante. Speriamo che tutto vada bene!».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal