21 ottobre 2020
Aggiornato 20:30
MotoGP | Gran Premio di Valencia

Torna in pista Espargaro, e la Aprilia si veste di rosso

Il pilota spagnolo si è ripreso dall'operazione alla mano e potrà correre questo weekend, su una RS-GP con una livrea speciale per sensibilizzare alla lotta contro l'Aids

VALENCIA – Il Gran Premio di Valencia, appuntamento finale della stagione MotoGP 2017, vedrà le Aprilia RS-GP gareggiare nella livrea rosso totale di (Red), associazione che si è distinta negli anni per l’impegno nelle politiche di lotta contro malattie che rappresentano uno dei più grandi problemi del nostro tempo. Fondata nel 2006 da Bono e Bobby Shriver, (Red) ha contribuito per oltre 475 milioni di dollari al Global Fund per la lotta ad Aids, tubercolosi e malaria. I finanziamenti sono arrivati in Ghana, Kenya, Lesotho, Ruanda, Sudafrica, Swaziland, Tanzania e Zambia, il 100% delle risorse sono state investite in Africa per finanziare programmi mirati a combattere l’Hiv/Aids. Gli aiuti di (Red) al Global Fund hanno avuto impatto su più di 90 milioni di persone con attività di prevenzione, cure, consulenze, test Hiv e servizi di assistenza. Aprilia si veste (Red) per sostenere una battaglia così nobile, solo il logo (Red) comparirà sulle moto.

Rientro dall'infortunio
A Valencia tornerà in sella Aleix Espargaró, costretto a saltare il GP malese in seguito all'infortunio rimediato in Australia. Il pilota spagnolo, che giovedì verrà sottoposto al consueto controllo medico per verificare le condizioni della mano operata, è comunque fiducioso. Per lui l'obiettivo è concludere degnamente una stagione sicuramente positiva e, dai test post-gara, iniziare a mettere le basi per un grande 2018. «Non vedo l'ora di tornare in sella, la RS-GP mi è mancata! – ammette il Espargaro – Mi è dispiaciuto saltare la Malesia per l'infortunio, purtroppo il nostro è uno sport rischioso e queste cose possono succedere. Sono fiducioso, la mano sta meglio e nonostante senta ancora dolore darò il 100%. Sia io che tutta la squadra meritiamo di finire bene questa stagione, abbiamo lavorato tanto e vogliamo affrontare la preparazione al 2018 con la giusta confidenza». Alla sua ultima apparizione stagionale in MotoGP, Sam Lowes confida nel feeling accumulato durante il trio di gare extraeuropee per centrare un piazzamento a punti sul circuito dedicato a Ricardo Tormo. «Voglio fare bene a Valencia, è un circuito su cui abbiamo fatto vari test quindi disporremo di un buon assetto di partenza – commenta il giovane pilota inglese – Dopo il trittico ho ricaricato le batterie e sono pronto a dare il massimo per me stesso e per il team».