19 agosto 2019
Aggiornato 12:00

L’Inter si prepara a rinnovare San Siro

Per bocca dell’amministratore delegato Antonello, la società nerazzurra spiega la propria volontà di non allontanarsi dallo stadio cittadino pur ammodernandolo

Lo stadio San Siro di Milano ospita le gare di Inter e Milan
Lo stadio San Siro di Milano ospita le gare di Inter e Milan ANSA

MILANO - Aria nuova e voglia di scoprire il futuro in casa Inter con la società nerazzurra che butta con decisione un occhio al futuro. E’ l’amministratore delegato Alessandro Antonello a confermare l’intenzione interista di formare nuovi centri per il settore giovanile ed ammodernare San Siro: «Vogliamo aprire una nuova area per gli allenamenti poiché quella attuale non è più sufficiente - ha confessato Antonello - e abbiamo come modelli di società Real Madrid e Manchester City. Non escludo che potremmo presto o tardi lasciare Appiano Gentile. Per quanto riguarda lo stadio - ha proseguito il dirigente nerazzurro - vogliamo definire in tempi brevi la situazione. Col sindaco di Milano Sala abbiamo già parlato parecchie volte e tutti sanno che vogliamo investire molto su San Siro, che sia col Milan o anche soli, perché il gruppo Suning tiene moltissimo a proseguire in questo stadio la sua attività sportiva. Vogliamo San Siro perché è casa nostra, però va anche ammodernato e rinnovato, abbiamo intenzione di avviare un progetto importante per il nostro futuro e per quello della città di Milano». Infine una stoccata a Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, che recentemente aveva parlato dei debiti interisti: «Noi non guardiamo in casa d’altri - ha tagliato corto Antonello - a noi interessano solamente i nostri numeri».