7 ottobre 2022
Aggiornato 02:00
MotoGP | Gran Premio di Aragona

Marquez tenta la fuga nel Mondiale a casa sua: «Vinco anche stavolta»

Reduce dall'entusiasmante vittoria di Misano, Magic Marc è il favorito anche al Motorland di Alcaniz: si corre non solo nella sua patria, ma anche in una delle sue piste preferite, dove ha ottenuto sei pole position in sette anni e tre successi. «Sono contento di correre proprio qui, devo dare il massimo»

Marc Marquez nel box della Honda
Marc Marquez nel box della Honda Foto: Michelin

ALCANIZ – Il Motomondiale torna in pista ad Aragon, quattordicesima tappa del calendario che è giunto ormai a cinque prove dalla fine. La sfida per il titolo iridato sembra ormai ristretta a Marc Marquez e Andrea Dovizioso, con i due piloti appaiati al comando con 199 punti (ma Maverick Vinales non è lontano a quota 183). Dalla riviera di Rimini si passa all'arido panorama di Alcañiz, ma soprattutto dalla casa di Desmodovi a quella del Cabroncito. Non soltanto il moderno circuito di Motorland si trova infatti nella patria di Magic Marc, ma ha anche dimostrato fin da quando è stato introdotto in calendario di essere particolarmente adatto al suo stile di guida.

Occasione d'oro
Oltre ad avere ottenuto la pole position in sei delle ultime sette edizioni, in tutte le categorie, se si escludono le due cadute sul bagnato nel 2014 e sull'asciutto nel 2015 il palmares dell'idolo di casa su questa pista, una delle sue preferite, è quasi perfetto: tre successi, due dei quali in MotoGP, compreso quello dello scorso anno. Ma questa stagione ha dimostrato di poter scrivere nuove regole in ogni weekend e dunque Marquez, pur essendo reduce da un'entusiasmante vittoria a Misano, non può che affrontare con la dovuta prudenza anche questo fine settimana. «Questo campionato è incredibile, serratissimo – commenta il pilota Honda alla vigilia della trasferta spagnola – A Misano sono tornato in vetta a pari punti con Dovi, ma anche i nostri altri rivali non sono affatto distanti. Le ultime cinque gare saranno dunque molto intense e duramente combattute, per questo motivo dobbiamo continuare a lavorare sodo. Sono felice di andare in Aragona questo fine settimana: è una delle mie piste preferite del calendario e cercherò di dare il massimo davanti ai miei tifosi per conquistare la vittoria come a Misano. Spingerò al massimo dalle prime prove libere del venerdì fino all'ultimo giro della gara».

(da fonte Askanews)