Tennis | US Open 2017

Stepehns-Keys, la finale che non ti aspetti a Flushing Meadows

Dopo 15 anni agli US Open c'è un'altra finale tutta americana fra la numero 83 Sloane e la numero 16 Madison, che hanno eliminato Venus Williams e Coco Vandeweghe. Prima finale di uno Slam per entrambe.

Sloane Stephens
Sloane Stephens (ANSA)

NEW YORK - Saranno Sloane Stephens e Madison Keys a contendersi domani il trofeo degli Us Open in corso sul cemento di Flushing Meadows. Nella notte italiana sono andate in scena le semifinali tutte made in Usa (non accadeva dal 1981 a New york, dal 1985 in un Major) con la Stephens, numero 83 del ranking mondiale, che ha sconfitto per 61 06 75, in due ore e 7 minuti di gioco, Venus Williams, numero 9 Wta e nona testa di serie del seeding, e la Keys, numero 16 Wta e 15esima testa di serie, che si è imposta per 61 62, in appena un'ora e cinque minuti di partita, su Coco Vandeweghe, numero 22 Wta e 20esima testa di serie.

PRIMA FINALE PER ENTRAMBE - Quella di sabato sarà per entrambe la prima finale in carriera in un Major: la Stephens si è aggiudicata in due set l'unico precedente disputato due anni fa al primo turno del Premier Mandatory di Miami. Quel che è già certo è che quest'anno il circuito rosa avrà quattro differenti vincitrici Slam (Serena a Melbourne, Ostapenko a Parigi e Muguruza a Wimbledon le altre campionesse Major in questa stagione). La vincente tra Stephens e Keys diventerà la terza giocatrice non compresa tra le top ten a conquistare il titolo a Flushing Meadows da quando esiste il ranking computerizzato (1975): le altre due sono state Kim Clijsters nel 2009 e Flavia Pennetta nel 2015.