8 dicembre 2021
Aggiornato 04:00
Calcio

Ibrahimovic spegne i sogni di mezza Europa e firma ancora col Manchester United

Ufficiale il nuovo annuale contratto del fuoriclasse svedese con la squadra di Mourinho con cui ha giocato già nella scorsa stagione

MANCHESTER - Ciò che più era preventivabile si è puntualmente verificato: Zlatan Ibrahimovic torna al Manchester United da cui si era separato lo scorso 30 giugno dopo la scadenza di un contratto non rinnovato dagli inglesi. Ma già da un mese era chiaro come l'intenzione del campione svedese e del club britannico fosse quella di tornare insieme, firmando un nuovo contratto annuale che oggi è stato puntualmente sottoscritto e che lega Ibrahimovic al Manchester per un'altra stagione, con l'obiettivo (suo e di Josè Mourinho) di vincere campionato e soprattutto Coppa dei Campioni, quel trofeo che lo scandinavo cerca con tutto sè stesso e che in Inghilterra ritiene di poter provare a raggiungere. Si spengono così definitivamente i sogni delle altre squadre europee che avevano sperato di acquisire Ibrahimovic a parametro zero innalzando il proprio livello tecnico e carismatico, compreso il Milan che da oltre due anni fa la corte al suo ex centravanti nel tentativo di riportarlo a Milano e ripetere quei successi ottenuti nel biennio 2010-2012 quando con lo svedes in campo i rossoneri conquistarono scudetto e Supercoppa Italiana. Ibrahimovic, 36 anni il prossimo 3 ottobre, si avvia a giocare la sua ultima (forse penultima) stagione in Europa prima di concludere la sua straordinaria carriera negli Stati Uniti.