18 ottobre 2019
Aggiornato 23:00

Fenati alle calcagna del leader Mir, Martin cade e si infortuna

Il pilota del team Snipers è secondo, migliore degli italiani. Bene anche Nicolò Bulega, settimo. Ma la brutta notizia di giornata per la classe inferiore è quanto accaduto allo spagnolo di Gresini, disarcionato dalla sua moto e atterrato male sulla gamba destra fratturandosi una caviglia

CHEMNITZ – Asfalto nuovo, problemi nuovi. Resterà fino a domenica il dubbio sulle gomme da utilizzare visto che il frullatore germanico le macina in pochi giri. Romano Fenati ottiene il secondo tempo, migliore degli italiani in Moto3: «Sono contento per la seconda posizione ma abbiamo ancora del lavoro da fare, dobbiamo migliorare l'agilità – dichiara il portacolori del team Snipers – Il nuovo asfalto ha una buona aderenza ma è difficile trovare il limite perché la pista non è gommata. Dobbiamo soprattutto capire la gomma giusta per la gara, la dura si consuma meno mentre la media ti consente di andare più forte. La scelta dipenderà anche dal meteo».

Bulega vicino
Inizio positivo pure per Nicolò Bulega al Gran Premio di Germania al Sachsenring. Dopo due turni di libere su pista asciutta, il giovane pilota dello Sky Racing Team VR46 è settimo nella combinata dei tempi, a poco più di otto decimi dal capofila di giornata (Joan Mir, 1:27.179). Bulega, tra i più veloci anche nella prima sessione, grazie all'1:28.021 fatto registrare proprio questa mattina è il terzo pilota Ktm in classifica, forte di un buon passo gara e fiducioso per la qualifica di domani: «Nel complesso una buona giornata: siamo riusciti a completare due turni sull'asciutto e ho lavorato discretamente bene. Ho ancora margine per la qualifica, ma siamo già a buon punto. Posso trovare ancora qualcosa a livello di feeling».

Brutta caduta
Dopo aver dominato la sessione libera di questa mattina, durante il secondo turno Jorge Martin è stato lo sfortunato protagonista di un highside all’altezza della curva 1. Lo spagnolo, disarcionato dalla sua moto, è atterrato male sulla gamba destra. Trasportato immediatamente al centro medico è stato sottoposto ad una radioscopia che ha evidenziato una frattura della caviglia destra una piccola infrazione a livello del perone prossimale destro. Martin è stato poi trasportato all’ospedale di Klinikum Chemnitz per ulteriori accertamenti e per effettuare una radiografia che darà maggiori certezze sull’entità dell’infortunio. Insieme allo staff medico, nelle prossime ore si deciderà quando far rientrare il pilota del team Gresini in Spagna per sottoporsi all’operazione della caviglia fratturata e poi svolgere la riabilitazione.

Jorge Martin ai box prima della caduta in cui si è fratturato la caviglia
Jorge Martin ai box prima della caduta in cui si è fratturato la caviglia (Gresini)