19 giugno 2019
Aggiornato 14:30
I giovani tricolori sul podio provvisorio

Fenati e Bulega, due italiani inseguono il leader Mir in Moto3

La classe inferiore resta terra di conquista dello spagnolo, vincitore in Qatar, anche nella prima giornata di prove libere in Argentina. Ma alle sue spalle c'è la carica dei nostri portacolori, con Romano secondo e Niccolò terzo

TERMAS DE RIO HONDO – Anche in Argentina, come già nella gara inaugurale in Qatar, la Moto3 resta terra di conquista per Joan Mir. Il giovane spagnolo non molla la prima posizione in entrambe le sessioni di prove libere del venerdì, confermando il suo ottimo feeling sia con la pista di Termas de Rio Hondo che con la Honda del team Leopard: «Sono felicissimo – esulta – Non abbiamo toccato molto la moto rispetto al Qatar, ma solo cercato di abbassare il tempo passo dopo passo, nonostante la pista fosse molto sporca. Domani continueremo così cercando di migliorare ancora». Alle sue spalle, però, continua a spingere la pattuglia degli italiani: Romano Fenati porta l'altra Honda del team Snipers in seconda posizione. «Sono contento di questa prima giornata, con la moto ho avuto subito un buon feeling – racconta il pilota ascolano – Domani faremo solo qualche piccolo aggiustamento, ma siamo pronti per le qualifiche». Nicolò Bulega, già terzo nel turno iniziale, nel pomeriggio ha confermato le ottime sensazioni in sella alla sua Ktm dello Sky Racing Team Vr46 e ha consolidato il terzo miglior tempo, a poco più di sei decimi di distacco dal capofila di giornata: «Ho davvero un ottimo feeling alla guida e sono riuscito a spingere al massimo fin dalle prime tornate – conferma – Ho ancora margine, soprattutto in frenata. Sono quindi molto fiducioso per la qualifica di domani». Positivo anche il quinto posto di Niccolò Antonelli, sulla Ktm del team Ajo. Al sabato il programma prevede il terzo e ultimo turno di prove libere, che anticiperà le qualifiche al via dalle 12:35 locali (le 17:35 italiane).