3 marzo 2024
Aggiornato 17:30
Il sabato della Rossa in Spagna

Ducati solo in seconda fila a Valencia: «Ma il podio è possibile»

Andrea Dovizioso si qualifica in quinta piazza per il Gran Premio conclusivo della stagione. Il suo compagno di squadra Andrea Iannone, invece, ancora alle prese con i postumi dell'infortunio, è comunque settimo

Andrea Dovizioso esce dai box a Valencia
Andrea Dovizioso esce dai box a Valencia Foto: Michelin

VALENCIA – Andrea Dovizioso partirà dalla seconda fila per il GP de la Comunitat Valenciana, in programma domani sul circuito Ricardo Tormo nei pressi di Valencia. Il pilota romagnolo ha infatti ottenuto il quinto miglior tempo nelle qualifiche disputate oggi pomeriggio, in 1:30.338, mentre il suo compagno di squadra Andrea Iannone scatterà dalla terza fila avendo fatto segnare il settimo crono in 1:30.420. «Sono soddisfatto del lavoro svolto oggi perché ci siamo concentrati sul passo gara e soprattutto nelle ultime prove libere abbiamo utilizzato le stesse gomme del mattino, acquisendo delle informazioni importanti sul degrado che ci saranno utili domani – spiega Desmodovi – In qualifica ho fatto un buon giro, certo non la prestazione perfetta, ma sono comunque soddisfatto in quanto era importante riuscire a partire nelle prime due file e siamo riusciti ad ottenerlo. Adesso utilizzeremo il warm up per le ultime rifiniture di assetto e poi in gara sarà determinante scattare bene perché, anche se non sarà facile, sono convinto che ci possiamo giocare una posizione sul podio». Gli fa eco il suo compagno di squadra, il Maniaco: «Sono abbastanza contento di come sono andate le ultime prove libere e anche in qualifica siamo riusciti a migliorare ulteriormente, però non è sufficiente per essere in linea con i primi. Sto soffrendo ancora fisicamente e non riesco a sfruttare il mio punto di forza che è soprattutto la percorrenza in curva. Qui a Valencia faccio tanta fatica ad essere efficace in curva con la mia moto e questo mi sta penalizzando molto, ma continueremo a lavorare insieme alla mia squadra per migliorare per la gara di domani».