15 ottobre 2019
Aggiornato 23:00

Taibi sul Milan: «Terzo posto? Perchè no»

Ottimista l'ex portiere rossonero circa la rincorsa all'Europa della squadra di Montella: «Penso che questo sia il primo anno in cui al Milan si sente nuovamente aria d'Europa»

MILANO - Massimo Taibi, portiere del Milan nella stagione 1997-98 ed oggi dirigente sportivo, ha analizzato il buon inizio di campionato dei rossoneri di Vincenzo Montella, attualmente al terzo posto della classifica di serie A: «Penso che questo sia il primo anno in cui al Milan si sente nuovamente aria d'Europa - sostiene Taibi - e di questo va dato gran merito a Montella, capace di restituire tranquillità alla squadra ed entusiasmo ai tifosi. Io non sono d'accordo con chi sostiene che i rossoneri non possano guardare all'alta classifica, anzi, io ritengo che potranno lottare per il terzo posto fino alla fine, non vedo perchè non dovrebbero provarci».

Il profilo basso espressamente richiesto e sponsorizzato da Montella fin dal momento della sua presentazione, ha permesso al Milan di giocare con tranquillità e senza quella pressione che aveva condizionato i rossoneri nelle ultime stagioni; motivo per il quale sarebbe giusto proseguire su tale strada, programmando il semplice ritorno in Europa dopo tre anni di assenza, senza specificare se dalla porta principale o da quella di servizio. Genoa-Milan 3-0, del resto, ha ampiamente dimostrato che quello milanista non è esattamente un organico perfetto, la coperta è corta e, inoltre, preparare sfide come quella contro la Juventus è più facile di gare come quella citata di Genova o come quella di domenica a Palermo, un altro esame di maturità per capire davvero se la compagine di Montella soffra di vertigini o no.