29 marzo 2020
Aggiornato 21:30
Calcio

Condò: “Il Milan guarda al futuro e non al passato”

Positivi i giudizi degli addetti ai lavori nei confronti della società rossonera

MILANO - Il Milan è al terzo posto della classifica di serie A, un risultato inaspettato ed insperato fino all’inizio di questa stagione e diventato invece realtà grazie al nuovo tecnico Vincenzo Montella e ad un gruppo di calciatori giovani, per la maggior parte italiani, di sicuro talento e di ottime prospettive. Ne è convinto anche Paolo Condò, noto e popolare giornalista, volto della domenica televisiva di Sky Sport, e che a proposito del Milan ha affermato: «La compagine rossonera è protagonista ora e sarà certamente protagonista negli anni a venire. Merito di una programmazione e di un progetto giovane che può regalare frutti eccellenti; il Milan sta dimostrando di voler guardare al futuro e non al passato, i calciatori della rosa sono giovani, devono ancora dare il meglio e non sono arrivati a Milano per svernare, come invece accaduto a qualche elemento milanista nelle passate stagioni». La strategia del Milan si sta veramente rivelando azzeccata, magari per caso, magari solo per la mancanza di denaro, eppure sta funzionando. Certamente, al di là di ciò che avverrà in futuro, meglio dar spazio a talenti quali Donnarumma, Locatelli e Romagnoli, piuttosto che veder arrancare in campo chi, vedi ad esempio Essien, la sua carriera l’aveva già spesa altrove.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal