14 ottobre 2019
Aggiornato 13:00

Camila Giorgi vola al terzo turno

L'erba sembra fatta apposta per il tennis istintivo e di pressione della 23enne marchigiana: 60 76 (5) lo score finale in favore di Camila, testa di serie numero 31, che vola così al terzo turno del torneo di Wimbledon, unica azzurra ancora in corsa nel tabellone femminile.

LONDRA - Camila Giorgi ha impiegato un'ora e 19 minuti per archiviare la pratica di nome Lara Arruabarrena, numero 85 del ranking mondiale, specialista della terra rossa ma poco a suo agio sui prati. L'erba sembra invece fatta apposta per il tennis istintivo e di pressione della 23enne marchigiana, che si allena al Centro federale di Tirrenia: 60 76 (5) lo score finale in favore di Camila, testa di serie numero 31, che vola così al terzo turno del torneo di Wimbledon, unica azzurra ancora in corsa nel tabellone femminile.

Prossima avversaria Caroline Wozniacki, numero 5 del ranking Wta, che ha eliminato la ceca Denisa Allertova per 61 76 (6). Camila conduce 2-1 nei precedenti e alla 25enne danese è legata una delle sue vittorie più belle: l'ha battuta nel 2013 sull'Arthur Ashe al terzo turno degli US Open in tre set (46 64 63).
La Giorgi proprio sull'erba, quella olandese di 's-Hertogenbosch, poco più di due settimane fa, ha conquistato il suo primo titolo Wta: sui prati di Church Road vanta gli ottavi nel 2012 ed il terzo nel 2013. Pur non essendo ancora mai entrata tra le top 30 (al momento è in 32esima posizione, un gradino sotto il suo best ranking), vanta un clamoroso 60% di vittorie contro le prime 10 giocatrici del mondo. Tra le sue vittime più illustri Sharapova, Azarenka e appunto Wozniacki, tutte ex numero uno.
Pur non essendo ancora mai entrata tra le top 30 (al momento è in 32esima posizione, un gradino sotto il suo best ranking), vanta un clamoroso 60% di vittorie contro le prime 10 giocatrici del mondo. Tra le sue vittime più illustri Sharapova, Azarenka e appunto Wozniacki, tutte ex numero uno.