20 gennaio 2022
Aggiornato 19:00
Tennis | Internazionali d'Italia uomini

Djokovic-Federer, finale da sogno

Lo svizzero impiega appena 54' per demolire il connazionale Stan Wawrinka e raggiungere il serbo in finale. Si tratta di una finale inedita al Foro Italico, ma del 39° scontro tra i due, il 14° in finale. Djokovic, campione uscente, ha già vinto il torneo in tre occasioni mentre Federer non ha mai trionfato nell'evento italiano.

ROMA - E' Novak Djokovic il primo finalista degli Internazionali BNL d'Italia maschili in corso al Foro Italico. Il numero uno del mondo, campione in carica qui a Roma, ha sconfitto in semifinale con un doppio 64 lo spagnolo David Ferrer, settimo favorito del seeding, in un'ora e 36 minuti di partita quasi sempre a senso unico. Del resto se «Ferru», finalista nell'edizione del 2010 del Masters 1000 romano, non riesce a battere il serbo da tre anni e mezzo una ragione ci deve pur essere. Nel primo set il break per Nole arriva già al terzo gioco: è quello che basta al 27enne di Belgrado per archiviare il primo parziale per 64, anche se gli servono quattro set point.
Nella seconda frazione David, nel quinto gioco, ce la mette tutta per provare a far girare la partita ed invece nel nono game arriva, inesorabile, il break a zero di Djokovic che va a servire per il match archiviando la pratica con un altro 64. Per Novak è la sesta finale al Foro: ha già vinto il titolo nel 2008 (battendo Wawrinka), nel 2011 e nel 2014 (superando Nadal) mentre ha perso quelle del 2009 e del 2012 (sempre sconfitto da Rafa).

Federer supera Wawrinka e va in finale
Sarà Roger Federer a sfidare Novak Djokovic nella finale degli Internazionali d'Italia maschili. Il campione elvetico, numero due del mondo e del tabellone del Foro Italico si è sbarazzato del connazionale Stanislas Wawrinka in due set con il punteggio di 6-4 6-2.

Djokovic: Grande sfida con Ferrer
«Ho giocato il miglior match di questo torneo, è arrivato al momento giusto. Mi sono qualificato per un'altra finale qui a Roma, sono contentissimo. Ho fatto una grande sfida con Ferrer, un giocatore che lotta e non molla mai. Dovevo essere aggressivo perché lui non fa tanti errori». E' molto soddisfatto il numero uno al mondo, Novak Djokovic per aver conquistato ancora una volta la finale degli Internazionali Bnl di Roma, dopo un bell'incontro con lo spagnolo Ferrer. «Sono stato puntuale ad alzare il mio gioco con il crescere dell'avversario. Ha avuto nel secondo set un po' di fortuna, ho salvato due o tre palle break, poi ho tirato più forte ed ho giocato bene grazie anche al mio servizio. Le condizioni qui sono più veloci di Montecarlo e altri tornei e devi spingere la palla, altrimenti lo fa il tuo avversario», ha aggiunto il serbo che non si è trovato a suo agio sul campo. «Cosa potevo fare meglio oggi? Potevo stare più tranquillo, senza pensare al campo che non era in perfette condizioni».