31 maggio 2020
Aggiornato 06:00
Crisi Parma Calcio

Il Parma costa almeno 20 milioni di euro

Lo ha stabilito il Giudice delegato che si occupa del fallimento del Parma, dott. Pietro Rogato, con il parere favorevole del comitato dei creditori.

PARMA (askanews) - Il Parma costa almeno 20 milioni di euro. Le offerte dovranno essere entro il 6 maggio e qualora non dovessero pervenirne di valide nuove procedure di gara potranno essere effettuate il 12, 18, 22 e 28 maggio. Lo ha stabilito il Giudice delegato che si occupa del fallimento del Parma, dott. Pietro Rogato, con il parere favorevole del comitato dei creditori. Il giudice, si legge in una nota, «ha autorizzato i curatori fallimentari dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto a procedere con la vendita dell'azienda sportiva del Parma FC. La vendita, che avverrà con procedure competitive, prevede la raccolta di offerte vincolanti entro il 6 maggio 2015. Il prezzo base di gara è stato fissato in euro 20 milioni».

Previste altre quattro date per le gare. «Per ciascuna gara successiva alla prima il prezzo base sarà inferiore del 25% rispetto al precedente. Le manifestazioni d'interesse potranno essere presentate da società di capitali italiane o estere. Le modalità di presentazione delle offerte e i dettagli della procedura di vendita sono descritte nel Disciplinare di Gara che sarà consegnato ai soggetti interessati. Ai medesimi soggetti saranno messe a disposizione la documentazione e le informazioni rilevanti mediante la predisposizione di una virtual data room, il cui accesso sarà disciplinato da specifico regolamento».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal