15 luglio 2019
Aggiornato 20:30

Luis Figo sfida Blatter

L'annuncio del portoghese ex fuoriclasse di Real Madrid, Barcellona e Inter nel corso di una intervista alla Cnn dopo un tweet nel quale dice "Il calcio mi ha dato tanto nella mia vita sportiva. E' ora di restituire qualcosa"

MADRID - Cinque uomini per la presidenza della Fifa le cui elezioni sono in programma per il prossimo 29 maggio. Dopo il presidente uscente Blatter, a caccia del quinto mandato, l'ex membro dell'esecutivo Fifa Jerome Champagne, il principe giordano Ali, vicepresidente della confederazione asiatica, e il presidente della federcalcio olandese Michael Van Praag, ha deciso di presentare la propria candidatura anche Luis Figo. L'annuncio del portoghese ex fuoriclasse di Real Madrid, Barcellona e Inter nel corso di una intervista alla Cnn dopo un tweet nel quale dice «Il calcio mi ha dato tanto nella mia vita sportiva. E' ora di restituire qualcosa».

LEADERSHIP, TRASPARENZA E GOVERNACE - Il pallone d'oro del 2000 si è detto «preoccupato per il calcio e per quanto riguarda l'immagine della Fifa». Poi un'affermazione che è tutto un programma: «Cercando Fifa su internet la prima parola che viene fuori è 'scandalo', non certo una parola positiva. Bisogna cambiare in leadership, trasparenza, governance e credo sia il momento. Ho parlato con tante persone importanti nel calcio e tutti pensano che qualcosa debba essere fatto. L'anno scorso sono stato alla Coppa del Mondo in Brasile e ho visto la reazione di tutti i tifosi per quanto riguarda l'immagine della Fifa e penso che qualcosa debba cambiare».