21 novembre 2019
Aggiornato 15:00
Golf | US Open

Martin Kaymer inarrestabile, Francesco Molinari 14°

E' continuata la travolgente corsa a tempo di record del tedesco Martin Kaymer, che ha raddoppiato il 65 (-5) iniziale e con 130 (-10) ha portato a sei i colpi di vantaggio sul primo inseguitore, Brendon Todd (136, -4).

PINEHURST - Francesco Molinari, 14° con 140 colpi (69 71, par), ha perso otto posizioni, ma è rimasto in alta classifica nel 114° US Open, il secondo major stagionale che si sta svolgendo sul percorso numero 2 del Pinehurst Resort, al Village of Pinehurst nel North Carolina. E' uscito invece al taglio Andrea Pavan, 89° con 147 (75 72, +7).

E' continuata la travolgente corsa a tempo di record del tedesco Martin Kaymer, che ha raddoppiato il 65 (-5) iniziale e con 130 (-10) ha portato a sei i colpi di vantaggio sul primo inseguitore, Brendon Todd (136, -4). Al terzo posto con 137 (-3) Kevin Na e Brandt Snedeker e al quarto con 138 (-2) Dustin Johnson, Keegan Bradley, Brooks Koepka, lo svedese Henrik Stenson e Brendon De Jonge dello Zimbabwe.

In risalita il nordirlandese Rory McIlroy e l'australiano Adam Scott, numero uno mondiale. Il primo, grazie a un 68 (-2), è passato dalla 36ª alla 10ª piazza con 139 (-1), dove è affiancato da Matt Kuchar, Chris Kirk e da Jordan Spieth, e il secondo, dopo aver iniziato il torneo in 68ª, ha agganciato Molinari con un 67 (-3). Ha recuperato anche l'inglese Justin Rose, da 50° a 20° con 141 (+1), ma non hanno praticamente più corpo le sue ambizioni di bissare il titolo conquistato lo scorso anno.