20 settembre 2019
Aggiornato 18:00

Il derby è di Flavia Pennetta

La brindisina batte 6-4, 6-1 Roberta Vinci nel quarto di finale tutto italiano dell'Us Open e accede così per la prima volta in carriera alla semifinale di uno Slam, dopo averla sfiorata per ben tre volte, sempre sul cemento di Flushing Meadows

NEW YORK - Il derby è di Flavia Pennetta. La brindisina batte 6-4, 6-1 Roberta Vinci nel quarto di finale tutto italiano dell'Us Open e accede così per la prima volta in carriera alla semifinale di uno Slam, dopo averla sfiorata per ben tre volte, sempre sul cemento di Flushing Meadows. Per la tarantina invece, già sconfitta lo scorso anno ai quarti da Sara Errani, un brutto ko che non le consente di approdare nella Top Ten.

LA PARTITA - Break e controbreak in apertura, poi la Pennetta allunga ma fallisce 4 tentativi, di cui tre consecutivi, per strappare nuovamente il servizio alla Vinici e andare sul 5-2. La reazione di Roberta dura poco e così, dopo aver raggiunto il 4-4, si scioglie e perde ancora il turno di battuta. Flavia serve dunque per il set e, alla terza occasione utile, lo chiude dopo 41 minuti di gioco.
Il primo set dà molta fiducia alla brindisina che nel secondo gioca con una tranquillità tale che le consente di mettere sotto la tarantina. Con una partenza a razzo si porta sul 4-0, griffando i punti più importanti con il suo tipico lungolinea. La Vinci prova a reagire ma resta bloccata dalla tensione: la Pennetta sul 5-1 piazza il suo sesto break e si aggiudica l'incontro dopo un'ora e 5 minuti di gioco.