19 gennaio 2020
Aggiornato 00:30
Coppa del Mondo di sci

Paris: Ho rischiato tutto e realizzato un sogno

E' quasi incredulo Dominik Paris al termine della discesa libera di Bormio, vinta a pari merito con l'austriaco Reichelt. «Sono lì, davanti a tutti, e faccio ancora fatica a crederci. Non credo di aver ancora realizzato l'impresa. Probabilmente, questa sera, quando ci penserò, riuscirò a capirci qualcosa in più»

BORMIO - «E' sempre stato il mio sogno arrivare ad essere fra i migliori della discesa e oggi realizzo un sogno». E' quasi incredulo Dominik Paris al termine della discesa libera di Bormio, vinta a pari merito con l'austriaco Reichelt. «Sono lì, davanti a tutti, e faccio ancora fatica a crederci. Non credo di aver ancora realizzato l'impresa. Probabilmente, questa sera, quando ci penserò, riuscirò a capirci qualcosa in più».

HO RISCHIATO TUTTO - La sua prima vittoria in Coppa del Mondo è arrivata dopo una gara terribile vissuta al massimo dal primo all'ultimo metro: «Ho fatto una fatica terribile - racconta Dominik Paris - e sono arrivato al traguardo stanchissimo. Ho rischiato tutto. Ho sbagliato un po' sulla diagonale della Carcentina. Ho rischiato grosso, quasi la vita. Ma va bene così. Ancora non mi rendo pienamente conto di aver vinto, primo successo della mia carriera. Lo capirò stasera, quando mi fermerò a pensare a questa mia giornata, a questa mia gara».
Grande gioia, dunque, in casa azzurra per il terzo successo stagionale degli uomini jet italiani: «Ieri i miei compagni, soprattutto Innerhofer, mi mettevano un po' di pressione, continuando a darmi per favorito. Oggi però sono lì davanti e sono davvero contentissimo».