20 ottobre 2019
Aggiornato 08:00

Belinelli trascina gli Hornets, Los Angeles festeggia

Buon momento per Marco Belinelli e i suoi New Orleans Hornets, che vincono in casa dei Cleveland Cavaliers per 89-84. Per il «Beli» 19 punti con un ottimo 8 su 13 dal campo, a cui vanno aggiunti 3 rimbalzi ed un assist in 32 minuti di gioco

NEW YORK - Tredici partite nella notte Nba. Buon momento per Marco Belinelli e i suoi New Orleans Hornets, che vincono in casa dei Cleveland Cavaliers per 89-84. Per il «Beli» 19 punti con un ottimo 8 su 13 dal campo, a cui vanno aggiunti 3 rimbalzi ed un assist in 32 minuti di gioco. Decisivo anche l'apporto del centro tedesco Chris Kaman, autore di 21 punti e 13 rimbalzi. Delude invece il rookie Kyrie Irving, con un bottino di solamente 6 punti, frutto di un 2 su 13 dal campo. Continua la marcia degli Oklahoma City Thunder, che battono i Boston Celtics 119-104 con l'accoppiata Westbrook-Durant (31 punti per il play, 28 per l'ala): a nulla serve la doppia doppia da 23 punti e 13 rimbalzi di Kevin Garnett.

Colpo dei Lakers sul parquet dei Dallas Mavericks: i gialloviola si impongono 96-91 grazie ai 24 punti di Pau Gasol e alla doppia doppia di Andrew Bynum da 19 punti e 14 rimbalzi. Magra serata per il Black Mamba Kobe Bryant, che mette a segno 15 punti, ma con un pessimo 4 su 15 dal campo. Per i campioni in carica non bastano i 25 punti di un ritrovato Dirk Nowitzki e i 20 di Vince Carter. Festeggia anche l'altra sponda di La, con l'accoppiata Paul-Griffin che fa impazzire lo Staples Center e porta i Clippers a vincere sui Denver Nuggets per 103-95: 36 i punti per l'ex playmaker degli Hornets, che si combinano con i 27 dell'ala grande. Per la squadra di coach Karl, ancora orfana di Danilo Gallinari, buona partita di Afflalo e segnali incoraggianti dai rookies Jordan Hamilton e Kenneth Faried.

Un'altra grande prestazione di Jeremy Lin incanta il Madison Squadre Garden, con i New York Knicks che stendono gli Atlanta Hawks per 99-82 con una bella prova di squadra, esibendo finalmente il gioco che vuole il coach D'Antoni: 17 punti a testa per il play di origini taiwanesi e per Steve Novak, 16 per Fields e 15 per Carmelo Anthony, finalmente a disposizione della squadra. I Chicago Bulls superano i Milwaukee Bucks per 110-91 con una straordinaria tripla doppia di Joaquim Noah (13 punti, 13 rimbalzi e 10 assist), mentre gli Orlando Magic vincono nel New Jersey 108-91 con un Dwight Howard da 20 punti e 17 rimbalzi.

Toronto vince anche senza Bargnani, imponendosi per 103-93 sui Detroit Pistons. Vittorie esterne per i Sacramento Kings sul campo dei Wizards e per gli Indiana Pacers su quello degli Charlotte Bobcats, mentre i Minnesota Timberwolves si impongono 100-98 sugli Utah Jazz grazie ad un canestro di Luke Ridnour a pochi secondi dalla sirena, nonostante le scialbe prestazioni di Kevin Love e Ricky Rubio. Vittoria per gli Houston Rockets sui Philadelpia 76ers, mentre colpo esterno dei Golden State Warriors sul campo dei Phoenix Suns grazie alla solita prestazione di Monta Ellis (26 punti).