14 luglio 2020
Aggiornato 06:00
Recupero della prima giornata di Serie A

Festival del gol a Napoli. Vincono Inter e Roma

Successo tennistico del Napoli che al San Paolo ieri ha umiliato il Genoa (6-1). L'Inter continua la sua rincorsa e batte anche il Lecce (4-1), mentre la Roma va a vincere a Bologna (2-0)

MILANO - Gol ed emozioni a raffica nel recupero della prima giornata di Serie A, saltata per lo sciopero dei calciatori. Successo tennistico del Napoli che al San Paolo ieri ha umiliato il Genoa (6-1). L'Inter continua la sua rincorsa e batte anche il Lecce (4-1), mentre la Roma va a vincere a Bologna (2-0). Solo un pari per la Lazio all'Olimpico contro il Chievo (0-0). Spettacolo al Tardini, dove contro il Catania il Parma colleziona il secondo 3-3 consecutivo. In coda prezioso pareggio del Novara (2-2 contro il Palermo), il Cesena crolla a Bergamo contro l'Atalanta (1-4).

Solita pazza Inter a San Siro. La squadra di Ranieri va sotto di un gol contro il Lecce (prodezza di Muriel al 19'), ma ha una reazione d'orgoglio e assedia la porta della formazione salentina. Prima del pareggio di Pazzini al 34', i nerazzurri colpiscono quattro legni (due con Forlan, uno con Pazzini e uno con Samuel) provocando anche la reazione plateale di Moratti in tribuna. Ripresa altrettanto vivace. Milito, che non segnava dal 24 settembre, firma il 2-1 su assist di Alvarez al 49', poi il Lecce si divora il 2-2 con Corvia. Al 73' l'Inter cala il tris con Cambiasso, che insacca da due passi su assist di Nagatomo. Lo stesso giapponese serve l'assist per il 4-1 di Alvarez (73'). Per i nerazzurri è la quarta vittoria consecutiva.

Pronto riscatto del Napoli dopo la sconfitta di domenica sera contro la Roma: la squadra di Mazzarri incanta il San Paolo e rifila una goleada al Genoa di Malesani. Finisce 6-1 con Cavani protagonista assoluto e autore di una doppietta. C'è gloria anche per Hamsik, Pandev, Gargano e Zuniga, i rossoblù rendono meno umiliante il punteggio grazie a un guizzo di Jorquera. Luis Enrique sembra avere trovato la formula magica per far volare la sua Roma. I giallorossi vincono 2-0 a Bologna (reti di Taddei e Osvaldo) e conquistano il secondo successo consecutivo in trasferta, dimostrando di attraversare un ottimo momento di forma.

Frena la Lazio, che all'Olimpico non va oltre lo 0-0 col Chievo. Anzi, sono i veronesi a sfiorare il gol in più di una circostanza. Mutti comincia con un pareggio pieno di rimpianti la sua avventura sulla panchina del Palermo: a Novara i rosanero si portano sul 2-0 grazie a un autogol di Ludi e a un numero di Bertolo, ma nel finale Mazzarani e Rigoni ridanno il sorriso ai piemontesi. Convincente prova dell'Atalanta che, dopo essere andata sotto contro il Cesena, rifila un pesantissimo 4-1 ai romagnoli. Splendida rimonta del Catania a Parma: la squadra di Montella, sotto di due reti alla fine del primo tempo, va a segno nel finale con Lodi e Catellani: al Tardini è 3-3.