26 gennaio 2020
Aggiornato 18:00
MotoGP | Brno

Pole a Pedrosa. Rossi: «Un passo avanti»

Il Pilota spagnolo della Honda precede le Yamaha di Lorenzo e Stoner. Velentino soddisfatto: «Sono in seconda fila, emozionatissimo»

BRNO - Daniel Pedrosa ottiene la pole position nel Gran Premio della Repubblica Ceca, valido per la 12esima prova del Mondiale. Il pilota spagnolo della Honda Repsol ferma il cronometro sul tempo di 1'56:591, precedendo la Yamaha del campione del mondo Jorge Lorenzo e l'altra Honda di Casey Stoner.
Buon sesto posto per la Ducati di Valentino Rossi, che ottiene la posizione all'ultimo giro di qualifica dopo aver disputato delle incoraggianti prove libere. Il Dottore segue Ben Spies, quarto, e Marco Simoncelli, quinto e migliore degli italiani. Andrea Dovizioso giunge settimo, mentre Loris Capirossi chiude in 14esima posizione.

Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) - «Sono contento per questa mia prima pole della stagione, arrivata dopo tanto tempo. Finora è stato un fine settimana molto buono per noi, la moto funziona bene e anch’io mi sento in forma. Abbiamo effettuato solo piccoli cambiamenti al set up e questo mi ha permesso di concentrarmi sulla guida, così confido di mantenere un buon ritmo in gara e lottare per un buon risultato. Questa è la cosa più importante, dobbiamo restare concentrati perché Jorge e Casey sono vicini. La moto può essere ancora migliorata, specialmente a livello di ciclistica per avere più grip, credo comunque che sia stata soprattutto la pioggia della mattina a rendere la pista più scivolosa».

Lorenzo: «Vittoria possibile» - Jorge Lorenzo è soddisfatto e ritiene di aver al massimo nel turno di qualifiche del GP della Repubblica Ceca a Brno riuscendo a conquistare il secondo posto del prima fila davanti al rivale Casey Stoner. L'attuale campione del mondo è stato uno dei principali protagonisti dell'intera sessione, grazie anche al buon lavoro svolto sul set-up della sua Yamaha. Lorenzo si è imposto nella parte finale del turno prima però di doversi arrendere alla Honda di Pedrosa per soli 113 millesimi. «Ieri le cose non sono andate come volevamo, ma per fortuna abbiamo fatto un po' di cambiamenti migliorando la frenata e rendendo la moto più stabile», ha spiegato lo spagnolo. «Ci siamo avvicinati a Dani e abbiamo chiuso davanti a Casey. Siamo soddisfatti, il passo gara negli ultimi giri era piuttosto buono. Voglio ringraziare il mio team per il duro lavoro svolto. Domani voglio finire sul podio e, perché no, cercare di salire sul gradino più alto».

Casey Stoner (Repsol Honda Team) - «Questa mattina speravamo di migliorare il feeling con la moto, ma purtroppo la pioggia ha condizionato il turno e non abbiamo potuto lavorare come avremmo voluto. La sessione non è iniziata bene, una scivolata alla curva 3 ci ha fatto perdere tempo e anche un po’ di confidenza. Questo pomeriggio il feeling è un po’ migliorato e la moto rispondeva meglio, ma non abbiamo fatto un vero passo in avanti e non c’è stato un progresso significativo rispetto a ieri. Giro dopo giro il chattering è aumentato: più spingevo, più aumentava e così andavo più piano. È un po’ frustrante. Potevamo fare un turno di qualifiche migliore, con la gomma morbida nuova a fine sessione le cose non sono migliorate molto e abbiamo girato con gli stessi tempi effettuati con le gomme con parecchi giri. Dobbiamo continuare a lavorare. Certo, siamo contenti della prima fila, ma ancora la moto non lavora come vorrei. C’è molto lavoro da fare, ma sono sicuro che troveremo delle soluzioni migliorative in tempo per la gara».

Rossi: «Un passo avanti» - Valentino Rossi sorride per il buon piazzamento colto nelle qualifiche del Gran Premio di Repubblica Ceca. «Sono in seconda fila, sono emozionatissimo - commenta il pilota della Ducati ai microfoni di Mediaset -. Siamo piuttosto contenti perché abbiamo fatto un passo avanti».
Rossi, che partirà sesto nella griglia di partenza, commenta così la giornata odierna: «Siamo andati molto bene sul bagnato, ma in quelle condizioni siamo stati competitivi già in passato. Abbiamo apportato modifiche sull'asciutto e ci sono stati progressi anche nel pomeriggio».
Il pesarese è ottimista in vista della gara: «Abbiamo qualche idea per andare ancora meglio. Sono staccato di sette decimi dai primi, ma sei decimi li prendo nella prima parte della pista. Se riusciamo a sistemare la situazione, possiamo lottare davanti».