16 dicembre 2019
Aggiornato 14:00
Tennis | Roland Garros maschile

Nadal stellare, Federer s'inchina

Partita di altissimo livello vinta dallo spagnolo per 7-5, 7-6, 5-7, 6-1. Per la sesta volta Re di Parigi, eguagliando il primato di Bjorn Borg

PARIGI - Rafael Nadal è il re del Roland Garros. Il maiorchino ha sconfitto Roger Federer con il punteggio di 7-5, 7-6 5-7 6-1 in 3h e conquista per la sesta volta il titolo di Parigi, eguagliando il primato di Bjorn Borg.

Match equilibrato e di livello tennistico straordinario. Lo svizzero parte a velocità doppia e ha un set point nel primo parziale sul 5-2 in suo favore, ma la palla corta di rovescio finisce fuori di un soffio. Nadal si sveglia di colpo e infila una serie di sette game consecutivi: recuperi prodigiosi e dritti pesantissimi, il marchio di fabbrica del maiorchino.

Nel secondo set la storia si capovolge. Nadal avanti di un break, Federer recupera sul 4-4 con vincenti da applausi. La pioggia aggiunge pathos al match, l'arbitro è costretto alla sospensione sul 5-4 in favore dello spagnolo. Si riparte dopo pochi minuti e lo svizzero raggiunge il suo apice, palle corte e rovesci su cui nemmeno l'indiavolato Nadal può arrivare. Nel tie-break, però, è il dritto a tradire Roger: quattro errori più un passante sovrannaturale del numero 1 consegnano a Nadal il secondo set. E pare anche il match quando il re della terra sale 4-2 nel terzo. Invece Federer si proietta nel regno della perfezione tennistica, opera due break e allunga il match.

Nel quarto lo svizzero non sfrutta tre palle per il break di apertura e Nadal sale in cattedra. Atleticamente impareggiabile, il maiorchino affonda l'avversario con un 6-1 che non ammette repliche.

Nadal conquista il decimo titolo dello Slam e raggiunge lo statunitense Bill Tilden. A quota 11 lo stesso Borg e Rod Laver. La vittoria su Federer - la quinta in altrettanti match al Roland Garros - gli permette infine di difendere il numero 1 del ranking Atp dall'assalto di Novak Djokovic.