21 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Verso i mondiali di Parigi

Il «dream team» di fioretto femminile presentato dal ct Stefano Cerioni

Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca, Arianna Errigo ed Ilaria Salvatori (nella foto Bizzi) parte alla volta di Parigi

ROMA - E' il «dream team». La Nazionale di fioretto femminile, composta da Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca, Arianna Errigo ed Ilaria Salvatori (nella foto Bizzi) parte alla volta di Parigi con i favori del pronostico. Scontato infatti recitare il ruolo dei «favoriti» quando in squadra non solo c'è un'atleta che ha al collo cinque medaglie d'oro olimpiche ed undici titoli mondiali, ma anche la numero 3 e la numero 4 al Mondo ed un bronzo olimpico a squadre.
«Siamo pienamente consapevoli di ciò - spiega il Commissario tecnico Stefano Cerioni -. Dopo queste ultime stagioni dove abbiamo dimostrato la supremazia sia a livello di squadra che nell'individuale, non possiamo che partire con i favori dalla nostra parte. Questo non ci deve illudere o distrarre. Conosciamo il nostro valore e siamo pronti ad affrontare la competizione, con la giusta determinazione e con la voglia di fare sempre meglio».
Nello sport nulla è scontato e Cerioni lo sa:«Le avversarie sono tante e tutte agguerrite - ammette il Ct jesino ed oro olimpico a Seoul '88 -. Tra queste vi sono le russe, che hanno una squadra completa, ma anche le coreane che vantano la Nam, numero 2 del ranking mondiale. Anche a livello individuale dobbiamo dimostrare tutto il nostro valore, stando ben attente alle insidie che possono arrivare dall'esperta polacca Gruchala, dal gruppo delle francesi che è cresciuto anche a livello di squadra e che tirando in casa potrà dare qualcosa in più, oltre che da altre atlete che venderanno cara la pelle. In un quadro generale quindi - conclude Cerioni - le azzurre sono le favorite ma le atlete sono talmente tante che varrà solo la legge della pedana».

Al Commissario tecnico il compito di tracciare un «profilo» per ogni atleta azzurra convocata per la competizione iridata.

Valentina Vezzali - «Cosa dire di Sua Maestà? Questa è l’annata migliore della sua carriera. Ha già vinto la Coppa del Mondo ancora prima del Mondiale. Solo questo fa comprendere cosa sia riuscita a fare Valentina in questa stagione. Sono certo che arriverà con la concentrazione giusta per riuscire a dare il meglio possibile. E’ per noi un esempio, per il suo modo di concentrarsi e di affrontare ogni gara. Entra in pedana con solo un obiettivo: vincere».

Elisa Di Francisca - «In questi ultimi anni ha dato dimostrazione di maturità, ma anche di continuità. In questa stagione è stata stabilmente sul podio della Coppa del Mondo. E’ chiaro che il suo obiettivo è quello di vincere una medaglia. Non sarà facile, ma vedo che sta partendo assai convinta di poter riuscire a conquistare l'obiettivo. Dovrà avere giusta consapevolezza della sua forze ed avrà ottime chanche»

Arianna Errigo - «E’ in crescita. In questa stagione ha dovuto convivere con dei problemi fisici, ma ha fatto vedere dei momenti di scherma d’alto livello. Lo scorso anno è riuscita ad arrivare a medaglia ed anche quest'anno credo che abbia tutte le possibilità di arrivare sul podio. Assieme alle altre, Arianna sa che, al di là del ranking, può fare bene e va a Parigi per questo»

Ilaria Salvatori - «E’ in ottime condizioni. Anche lei di risultati ne ha fatti. Ha qualità per arrivare sul podio. Sono molto contento di presentare squadre che hanno totalità degli atleti le potenzialità di vincere una medaglia. Pensiamo positivo! »

Programma Fioretto femminile:
Tabellone di diretta: domenica 07 novembre
Prova a squadre(Vezzali, Di Francisca, Errigo, Salvatori): mercoledi 10 novembre
Commissario tecnico Fioretto: Stefano Cerioni
Maestri Fioretto: Giovanni Bortolaso, Paolo Paoletti, Giulio Tomassini