26 febbraio 2024
Aggiornato 11:30
Mondiali di scherma a Catania 2011

Cassarà medaglia d'oro nel fioretto. Argento a Aspromonte

L'atleta dei Carabinieri ha sconfitto 15-14 nella finale tutta italiana Valerio Aspromonte. La spada femminile senza medaglia

CATANIA - Andrea Cassarà è campione del mondo 2011 del fioretto maschile nella rassegna iridita di scherma a Catania. L'atleta dei Carabinieri ha sconfitto 15-14 nella finale tutta italiana Valerio Aspromonte, romano affiliato alle Fiamme Gialle, che si deve accontentare della medaglia d'argento.
Cassarà, per arrivare all'atto conclusivo (prima volta in carriera ai Mondiali), si era sbarazzato del francese Sintes, bronzo. Aspromonte aveva invece superato Giorgio Avola, anche lui bronzo, nella prima semifinale tutta italiana. La finale è stata bella ed emozionante, con Aspromonte sempre in vantaggio, anche di cinque stoccate, sull'11-6, e poi sul 12-7. Cassarà ha trovato poi una grande rimonta conclusa con la stoccata vincente del 15-14 per salire sul gradino più alto del podio.

La spada femminile senza medaglia - Le donne della spada non riescono ad arrivare a medaglia ai Mondiali di scherma in corso a Catania. Nathalie Moellhausen, bronzo lo scorso anno a Parigi e agli ultimi Europei di Sheffield, esce addirittura nel tabellone dei 32, sconfitta dalla coreana Hyo-Jung Jung per 15-9. Al suo stesso punto si è fermata anche Rossella Fiamingo, che si è dovuta arrendere all'ultima stoccata alla romena Ana Branza (15-14).
Di misura hanno perso anche Mara Navarria e Bianca Del Carretto, che erano riuscite a qualificarsi agli ottavi. La prima ha perso, sempre per 15-14, con la polacca Magdalena Piekarska nonostante una splendida rimonta. Mentre la seconda ha visto esultare la stessa Branza (6-5 il finale), vera e propria bestia nera delle azzurre.
Più tardi in pedana i ragazzi del fioretto maschile: in gara Valerio Aspromonte, Andrea Baldini, Giorgio Avola e Andrea Cassarà.