21 settembre 2019
Aggiornato 02:00

Bari-Cagliari 0-0 senza emozioni

Ventura: «Un massacro giocare alle 12,30». Le due squadre salgono a quota 5 e vanno momentaneamente ad un punto dalla vetta

BARI - Bari e Cagliari hanno pareggiato per 0-0 nell'anticipo di mezzogiorno della terza giornata del campionato di Serie A. Al 'San Nicola' di Bari il match ha riservato qualche emozione soltanto nel finale con l'assedio tentato dai padroni di casa. Con il pareggio odierno Bari e Cagliari salgono entrambe a quota cinque punti portandosi momentaneamente al secondo posto in classifica a un punto da Chievo e Lazio.

VENTURA - L'allenatore del Bari Giampiero Ventura esprime la sua contrarietà per l'anticipo alle 12.30 con un match disturbato dal caldo. «C'erano 35 gradi, impossibile giocare. Capisco le esigenze televisive ma è un massacro per i calciatori, la temperatura era folle ed è evidente che non ci potevano essere ritmi elevati». Proprio mentre Ventura parlava a Sky si è avvicinato anche il presidente del Cagliari Massimo Cellino che ha offerto un fazzolettino anti-sudore al tecnico del Bari.
Sula partita Ventura dice: «Avevamo di fronte un Cagliari che ha avuto 5 palle gol a Palermo e ha fatto cinque gol alla Roma e oggi non hanno fatto un tiro. Il Cagliari sta in grande salute. Noi abbiamo ricevuto tanti elogi nelle prime due giornate e oggi mi sento di farli io ai ragazzi. Se al Cagliari concedi 40-50 metri con Cossu-Acquafresca e Matri sono pericolosissimi. Con Almiron dall'inizio forse avremmo fatto qualcosa in più ma Pulzetti ha giocato ad altissimo livello».