19 giugno 2021
Aggiornato 05:30
Lazio - Catania 0-1

Lazio in zona retrocessione, Ballardini: ne usciremo

«Dovremo lottare fino alla fine. Io? Chiedete alla società»

ROMA - Dopo la sconfitta interna con il Catania la situazione della Lazio è «pesante e preoccupante» ma il tecnico Davide Ballardini rimanda alla società eventuali decisioni sul suo futuro e si dice certo di avere a disposizione una squadra in grado di evitare la retrocessione in Serie B.

«La situazione è pesante», ha ammesso Ballardini nel dopopartita ai microfoni di Sky Sport, «lo sapevamo anche prima di oggi. Sappiamo che dovremo lottare fino alla fine per salvarci. La situazione è preoccupante ma siamo convinti di avere i mezzi per uscirne. Con me alla guida? Questa squadra ha i mezzi per uscirne, ad altre domande risponde la società. Io vado avanti. Sono certo, la Lazio uscirà da questa situazione».

Ballardini, oggi al timone di una Lazio terzultima in classifica con 22 punti in 23 partite, ha poi fatto intendere di avere gradito l'approccio alla partita della sua squadra: «Sapevamo che il Catania sarebbe venuto qui chiudendosi, loro hanno tirato in porta una volta e hanno fatto gol. Nel primo tempo», ha aggiunto Ballardini, «abbiamo creato diverse palle gol, mentre nel secondo tempo non siamo stati così bravi».