14 giugno 2024
Aggiornato 10:30
Calcio & Razzismo

Cori razzisti, Campana: i capitani chiedano la sospensione della partita

Presidente Aic: «Occorre delegare loro più potere, sono manifestazioni da eliminare»

ROMA - Il presidente dell'AIC Sergio Campana chiede «più potere per i calciatori» nella battaglia per debellare i cori razzisti dagli stadi ed invita i dirigenti della Figc a delegare ai capitani delle squadre «la facoltà di prendere iniziative importanti», come ad esempio quella di «rivolgersi all'arbitro per chiedere la sospensione della partita».

SANZIONI ESTREME - I calciatori, del resto, ha detto questa mattina Campana nel corso della trasmissione Radio Anch'io lo Sport, «sono i protagonisti dello spettacolo» e oltre tutto la volontà comune è quella di «porre fine a tutto questo». Nessuna paura quindi anche se sarà il caso di «applicare sanzioni estreme», perché questi cori «sono manifestazioni da eliminare senza esitazioni anche attraverso un cambiamento di cultura».