15 dicembre 2018
Aggiornato 07:00

Sequestrate sostanze a Francisco Fernandez

L'argento della marcia ad Atene 2004 non è finito in manette

VALENCIA - La polizia spagnola ha rinvenuto sostanze dopanti nell'abitazione del marciatore Francisco Fernandez, argento alle Olimpiadi di Atene 2004, nel quadro di perquisizioni che finora hanno portato all'arresto di 11 persone.

Un portavoce della Guardia Civil ha fatto sapere che nell'abitazione dello spagnolo Fernandez sono stati trovati prodotti simili a quelli scoperti nei controlli condotti presso cliniche, farmacie e case collegate a Walter Viru, ex medico del team ciclistico Kelme. Le perquisizioni condotte presso le attività di Viru, finito in manette con altri otto uomini e due donne, hanno portato al rinvenimento di Epo e ormone della crescita.

La Guardia Civil non ha arrestato Fernandez poiché l'atleta non è sospettato di smercio di prodotti dopanti. Viru in passato ha lavorato con Eufemiano Fuentes, il medico spagnolo arrestato per il suo ruolo cardine nello scandalo Puerto, la vicenda del 2006 che portò a squalificare, tra gli altri, l'ex maglia rosa Ivan Basso.