14 ottobre 2019
Aggiornato 12:00

Mandela si congratula con l'atleta Semenya

Nelle prossime settimane i risultati dei test sul suo sesso

JOHANNESBURG - L'ex Presidente sudafricano Nelson Mandela si è congratulato oggi con l'atleta Caster Semenya, oro negli 800 metri ai mondiali di atletica di Berlino, finita al centro di un'inchiesta della Federazione internazionale dopo i dubbi sollevati sul suo sesso.

Mandela ha ricevuto oggi Semeya e le altre due medaglie d'oro sudafricane nei suoi uffici di Johannesburg. L'atleta ha detto che sperava da tempo di poter incontrare il Premio Nobel per la Pace, che ha compiuto 91 anni il mese scorso.

La squadra sudafricana è rientrata ieri da Berlino, accolta all'aeroporto di Johannesburg da migliaia di tifosi, accorsi soprattutto per esprimere il proprio sostegno alla 18enne Semenya, soprannominata 'la nostra first lady dello Sport'. La decisione della federazione internazionale di avviare un'inchiesta sul sesso dell'atleta ha suscitato scandalo in Sudafrica. I risultati dei test condotti da ginecologi, endocrinologi e psicologi si conosceranno solo tra alcune settimane.

Ieri, l'atleta ha incontrato anche il Presidente Jacob Zuma, che ha denunciando «l'umiliazione» subita dalla ragazza, finita al centro di uno scandalo internazionale. «Vogliamo esprimere il nostro disappunto per il modo in cui la signorina Semenya è stata trattata - ha detto Zuma alla stampa - una cosa è evitare che nessun atleta disponga di un vantaggio ingiusto sugli altri, altra cosa è umiliare in pubblico un onesto professionista e un atleta competente».